Ti trovi in:  Home

 

 

  

 

ARTICOLI RECENTI

 

Verso il nuovo Museo regionale di Scienze naturali

Castello Sarriod de la Tour di Saint Pierre. Sarà presentata al pubblico l’esposizione 2020 – Verso il nuovo Museo regionale di Scienze naturali, aperta dal 18 dicembre fino al 4 febbraio 2018.

 

Verso il nuovo Museo regionale di Scienze naturali al Castello Sarriod de la Tour

Castello Sarriod de La Tour (Mibact)

L’Assessorato dell’Agricoltura e risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che giovedì 28 dicembre, alle ore 17.00, al Castello Sarriod de la Tour di Saint Pierre, sarà presentata al pubblico l’esposizione 2020 – Verso il nuovo Museo regionale di Scienze naturali, aperta dal 18 dicembre fino al 4 febbraio 2018.

Nel corso della presentazione, il personale dell’Assessorato dell’Agricoltura e risorse Naturali  illustrerà il percorso espositivo, dedicato al ricco patrimonio naturalistico della nostra regione, con particolare riferimento agli aspetti di tutela e valorizzazione della flora e della fauna alpina, offrendo ai visitatori un’anticipazione del Museo regionale di Scienze naturali Efisio Noussan, relativamente alla sua storia, alle sue collezioni e alla sua attività.

L’evento che abbiamo organizzato ha l’obiettivo di avvicinare la comunità al patrimonio naturalistico, sensibilizzando un ampio target di pubblico, composto da residenti, famiglie e turisti, sugli aspetti di tutela e valorizzazione della flora e della fauna alpina, commenta l’Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali, Alessandro Nogara. Al tempo stesso rappresenta per noi una valida occasione per promuovere il Museo regionale di Scienze naturali, prima della sua apertura al pubblico, illustrandone il progetto di restauro e allestimento in corso di realizzazione.

La presentazione sarà animata da un intervento teatrale a cura della compagnia aostana Palinodie dal titolo Monsieur de la Flore – Il custode dei colori, un monologo che porterà gli spettatori in un’avventura alla riconquista della bellezza del mondo, alla scoperta di specie animali, vegetali e minerali di ogni tipo. Il pubblico scoprirà le loro peculiarità fino al trionfo finale contro l’appiattimento dell’uniformità, e Monsieur de la Flore capirà l’importanza della realizzazione di un museo, luogo di conoscenza e salvaguardia della biodiversità.

L’esposizione è aperta dal martedì alla domenica, con il seguente orario: 10.00 - 13.00/14.00 - 17.00.

Sono inoltre previsti i seguenti appuntamenti:

Giovedì 4 gennaio 2018 e Mercoledì 17 gennaio 2018, ore 16.00

Monsieur de la Flore, il custode dei colori

Monologo a cura della compagnia teatrale Palinodie

 

Sabato 13 gennaio 2018, ore 9.00

Conferenza 2020, verso il nuovo Museo regionale di Scienze naturali

A cura dell’Assessorato dell’Agricoltura e risorse Naturali – Struttura Aree protette, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni e le attività culturali dell’Assessorato dell’Istruzione e cultura

 

Per informazioni:

Museo regionale di Scienze Naturali Efisio Noussan – Sede operativa di La Salle 0165/ 862500 

Struttura Aree protette dell’Assessorato Agricoltura e Risorse naturali 0165/776423

info-areeprotette@regione.vda. it, www.regione.vda.it, www.vivavda.it

 

 

Ultimi aggiornamenti:

15.01.2018

Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA

L'Impressionismo ha lasciato una traccia profonda nella storia dell'arte muovendo i suoi passi in Francia a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, e proprio da questi inizi prende movimento la mostra evento "Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA", dal 3 febbraio al 17 giugno al Forte di Bard.

Leggi tutto »

15.01.2018

StArt_ Studi per l'Arte: terza fase

Dong Jinnge, Alice Faloretti, Adelisa Selimbasic, Caterina Casellato, Niccolò Masiero Sgrinzatto, Giovanna Bonenti, Cristiano Vettore, Gianni D'Urso, Beatrice Gelmetti, Chiara Principe sono i giovani finalisti selezionati a dicembre.

Leggi tutto »

13.01.2018

I presepi artistici del Trentino Alto Adige messaggeri di pace

23 opere d'arte, realizzate dagli artigiani scultori del Trentino Alto Adige dall'1 gennaio sono esposte per la prima volta al pubblico a Mosca, nella Cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore, dove si potranno ammirare fino al prossimo 28 febbraio.

Leggi tutto »

13.01.2018

31 Festival Liszt Albano 

Leonardo Pierdomenico Vincitore del “Raymond E. Buck” Jury Discretionary Award al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn” 2017, al 31° Festival Liszt Albano 
14 gennaio 2018: il Festival Liszt prosegue la valorizzazione delle eccellenze della musica classica italiana nella scenografia ottocentesca di Palazzo Savelli

Leggi tutto »

13.01.2018

Zoran Music. Occhi vetrificati

Dal 27 gennaio al 2 aprile, il Civico Museo "Revoltella" di Trieste propone al pubblico un nucleo, inedito, di 24 disegni che Zoran Music realizzò nel 1945, mentre era imprigionato a Dachau. L'esposizione, intitolata "Zoran Music. Occhi vetrificati", è promossa dal Comune di Trieste-Assessorato alla Cultura e curata da Laura Carlini Fanfogna.

Leggi tutto »

13.01.2018

Abbecedario del buon terrestre

Tratto dall’omonimo libro pubblicato nel 2015 da Ricerche&Redazioni, il teatro di strada dello spettacolo “Abbecedario del buon terrestre” porta bambini e adulti a ricostruire il senso delle parole e la nostra memoria più profonda. 

Leggi tutto »

10.01.2018

A San Teonisto di Treviso il ritorno di 19 opere pittoriche

Sabato 13 gennaio alle 11.30 una cerimonia pubblica segnerà il ritorno in San Teonisto, antica chiesa trevigiana, di 19 delle 22 opere pittoriche che erano patrimonio dell'edificio monastico sino alla sottrazione napoleonica del 1810.

Leggi tutto »

09.01.2018

Festival International de Programmes Audiovisuels di Biarritz

In gara per Audience award competition l’italiano Matteo Raffaelli con Mareyeurs Produzione Ocean Film di Francesco Congiu
Tra etica del consumo e politica globale, commercio massivo e consumo incontrollato, filiera produttiva africana ed Europa dei migranti, la storia del mareyeur senegalese Ibrahima

Leggi tutto »