Ti trovi in:  Inizio > Convegni – Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

 

CONVEGNI

 

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Da venerdì 25 novembre 2017 e fino al 7 gennaio 2018, sarà possibile inebriarsi della magica atmosfera di un tipico villaggio alpino nel cuore della città di Aosta a ridosso del suggestivo sito archeologico del Teatro Romano: è il Marché Vert Noël.  

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Marché Vert Noël

#natalevalledaosta

 

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Il pubblico potrà scoprire, in questa nona edizione del mercatino di Natale della città di Aosta, particolarmente apprezzato non solo a livello nazionale, piazzette illuminate a festa e angoli sapientemente addobbati, visitando gli oltre 50 chalet che propongono oggetti tipici della tradizione valdostana e degustando i prodotti enogastronomici DOC e DOP: una grande vetrina delle eccellenze della Valle d’Aosta!

 

La cerimonia d’inaugurazione alla presenza delle Autorità regionali e comunali, che si terrà venerdì 24 novembre 2017, alle ore 18.00, all’interno dell’area archeologica del Teatro Romano di via Porta Praetoria, darà il via, con il tradizionale taglio del nastro, all’edizione 2017 del Marché Vert Noël. In occasione dell’appuntamento di apertura si esibiranno la Banda Musicale del Comune di Aosta, diretta dal Maestro Rocco Papalia, il gruppo Tintamaro di Cogne e la cantante Naif.  Sostengono l’iniziativa, organizzata dalla Regione, dal Comune di Aosta, dall’Office du Turisme e dalla Chambre valdôtaine, l’Adava, la Confcommercio, Skyway Monte Bianco e Pila Snowland.

 

Quello con il Marché Vert Noël – dichiara la vicesindaco con delega alle Attività produttive e allo Sviluppo economico,Antonella Marcoz - è ormai uno degli appuntamenti più importanti e attesi in tutta la Regione, secondo solo alla Fiera di Sant’Orso come capacità di attrarre flussi turistici in città. Da questo punto di vista, la manifestazione rappresenta una scommessa vinta in pieno, giunta ormai a festeggiare la decima edizione, che non avrebbe mai potuto raggiungere la dimensione attuale senza la collaborazione dei diversi soggetti che partecipano alla sua organizzazione, in primis l’Amministrazione regionale. I mercatini di Natale di Aosta rappresentano anche una significativa opportunità per il tessuto economico cittadino, non solo per gli espositori, ma per tutti gli operatori del centro storico, commercianti e albergatori, per le cui attività il Marché Vert Noël fa da straordinario volano, generando un effetto positivo che si protrae ben oltre il periodo delle festività natalizie e di fine/inizio d’anno.

 

Valorizzare Marché Vert Noël significa soprattutto creare una sorta di rete identitaria, legata alle eccellenze della nostra Regione che si ritrovano in questa occasione tutte insieme a promuovere la nostra comunità e i nostri prodotti, dichiara il Presidente della Regione, Laurent Viérin. La scelta di ospitare questa manifestazione nel luogo simbolo del nostro patrimonio culturale significa che è proprio dalla cultura che vogliamo e dobbiamo partire per rappresentare in Italia e all’estero le potenzialità della nostra Regione, che nella sua naturale vocazione turistica può trovare uno degli elementi per potenziare la propria economia in un momento in cui riteniamo si debba riscoprire il gLocale, ovvero la valorizzazione del particolarismo nel panorama della globalizzazione.

Grazie al lavoro corale di tutte le strutture che hanno partecipato alla realizzazione del Marché Vert Noël, attrattive turistiche e culturali si fondono, in questo magico contesto, con la tutela dell’ambiente e di coloro che lo abitano. Un’offerta così vasta, sia in termini di prodotti enogastronomici DOC e DOP e di artigianato di qualità che di proposte culturali, è possibile solo grazie alla sinergia messa in campo da tutti coloro che hanno collaborato con un unico scopo: rendere indimenticabile questo Natale per tutti, valdostani e turisti.

 

Il Marché Vert Noël – dichiara l’Assessore al Turismo, Aurelio Marguerettaz - così come le altre proposte sul territorio rappresentano la volontà dell’Amministrazione di allargare l’offerta turistica in un periodo di forte affluenza, presentando la Valle d’Aosta non solo dal punto di vista sciistico, ma anche proponendo l’ampio patrimonio culturale, enogastronomico e tradizionale.

I turisti che sceglieranno la nostra Regione avranno a disposizione un’ampia scelta di opportunità in grado di rendere il soggiorno piacevole e soprattutto ricco di eventi, in grado di accontentare sia gli amanti dello sci, ma anche le famiglie. In questa direzione il Natale ad Aosta, Châtillon e Bard costituirà un ottimo veicolo promozionale.

L’offerta così variegata è resa possibile grazie alla sinergia che si è creata tra l’Amministrazione regionale, il Comune di Aosta e i diversi soggetti che a vario titolo sono intervenuti per realizzare un prodotto Valle d’Aosta accattivante e capace di rispondere alla molteplici esigenze.

 

Il Marché Vert rappresenta anche per l'Assessorato delle Attività produttive - spiega l'Assessore Jean-Pierre Guichardaz - un momento importante per presentare ai tanti turisti che frequentano la nostra Regione nel periodo natalizio, le eccellenze dell'artigianato di tradizione. Per questo motivo, abbiamo pensato a diversi momenti in cui alcuni maestri artigiani effettueranno lavorazioni dal vivo e spiegheranno al pubblico il significato della tradizione artigiana in Valle d'Aosta. In questo modo, il Marché Vert si inserisce pienamente in un percorso di avvicinamento e di promozione della Fiera di Sant'Orso, che avrà luogo a fine gennaio.

 

Il ruolo che ricopro mi porta inevitabilmente a sottolineare gli aspetti culturali che il Marché porta con sé, inserendosi all’interno delle linee di valorizzazione del patrimonio dei beni culturali valdostani perseguite in questi anni dall’Assessorato Istruzione e cultura, dichiara l’Assessore Emily Rini. In primo luogo perché i Mercatini di Natale vengono proposti nella suggestiva cornice dell’area archeologica del Teatro Romano, monumento simbolo della città, creando un forte connubio tra storia, cultura e tradizione, mentre poco oltre la Porta Praetoria, grazie alla collaborazione con la Chambre Valdôtaine,  si tingerà con i colori natalizi. Durante tutto il periodo dei mercatini saranno, inoltre, proposte dagli operatori del settore visite guidate alla scoperta della città romana, medievale e dell’Area megalitica di Saint-Martin-de Corléans, all’interno della quale la Soprintendenza proporrà sabato 9 e 16 dicembre inedite performances artistiche con prenotazione obbligatoria.

 

Con soddisfazione presentiamo questa edizione di Marché Vert Noël, con un nuovo allestimento curato, anche questo anno, dall'Assessorati dell’Agricoltura, dichiara l’Assessore Alessandro Nogara. Un allestimento del quale siamo particolarmente orgogliosi perché frutto del grande  lavoro delle nostre strutture e delle squadre forestali: ringrazio tutti per l'impegno profuso. Con questo allestimento abbiamo contribuito alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico della nostra regione e in modo particolare della città di Aosta.

 

Confcommercio e La Chambre Valdôtaine abbelliranno le vie della cittadina, da Piazza Arco d'Augusto a Piazza della Repubblica con 500 abeti vestiti a festa; verrà, inoltre, proposta la seconda edizione del concorso dedicato ai commercianti, dal titolo Natale Aostano, che quest’anno offre anche al pubblico la possibilità di votare, dal 1° al 29 dicembre, la vetrina più meritevole sulla pagina facebook di @Commerciantiinfesta. Il regolamento è pubblicato sul sito www.ascomvda.it

 

Come per gli scorsi anni, anche l’Adava - Federalberghi Valle d’Aosta, l’Associazione degli Albergatori e Imprese turistiche della Valle d’Aosta- contribuisce all’animazione della città di Aosta. Nel periodo dei mercatini di Natale,  tutte le domeniche sarà infatti possibile visitare il capoluogo valdostano accompagnati da guide disponibili in lingua italiana e francese, senza alcuna prenotazione: il ritrovo è previsto alle ore 10.00 in Piazza Arco d’Augusto, in corrispondenza del Platano monumentale e del Totem realizzato da Bobo Pernettaz e Piero Nigra. Per questa specifica iniziativa sono previste delle riduzioni riservate ai soli ospiti che soggiorneranno nelle strutture ricettive associate Adava (0-6 anni: gratis; 6-18 anni: 4 euro; >18 anni:  8 euro).

In orario preserale, si lascerà spazio alla Musica itinerante in Città, con animazioni nel centro storico della città che coinvolgeranno sia le bande musicali che i gruppi folkloristici valdostani.

In collaborazione con l’Associazione valdostana maestri di sci e con la Chambre valdôtaine, venerdì 8 dicembre, a partire dalle ore 18.30, l’Adava organizza la Festa di inizio della stagione invernale nelle vie del centro di Aosta,

Con la collaborazione delle Guide turistiche e della Fédérachon valdôtena di teatro popolare, torna anche PromeROIS: sabato 6 gennaio 2018, a partire dalle ore 17.30, l’evento in notturna darà la possibilità di scoprire le ricchezze del patrimonio culturale di Aosta. Quest’evento è legato alle festività natalizie e ricorda il tradizionale arrivo dei Re magi con i doni per Gesù bambino: ogni partecipante dovrà infatti portare un regalo del valore di 1 euro da scambiare con le altre persone. Infine, un’estrazione assegnerà ai fortunati importanti premi.

 

Il Marché Vert Noël apre al pubblico gratuitamente dal 25 novembre 2017 al 7 gennaio 2018 con il seguente orario : dal lunedì al venerdì e la domenica, dalle ore 10.00  alle 20.00 e il sabato dalle ore 10.00 alle ore 23.00.

Nei giorni 7 e 8 dicembre 2017, l’apertura è prevista dalle ore 10.00 alle 23.00 mentre domenica 25 dicembre 2017 e 1° gennaio 2018  dalle ore 16.00 alle 20.00.

 

Fonte: Presidenza della Regione – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste
Ufficio stampa - Bureau de presse
T. 0165 27 32 00 - 32 90
F. 0165 27 34 02
u-stampa@regione.vda.it
www.regione.vda.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

15.10.2021

L'Universo poetico di Georges Brassens ad Aosta

L’Universo poetico di Georges Brassens

L’Universo poetico di Georges Brassens” alla Biblioteca Bruno Salvadori venerdì 22 ottobre

L’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che, in occasione del centenario della nascita di Georges Brassens, venerdì 22 ottobre 2021, alle  ore 18, la Biblioteca regionale Bruno Salvadori propone una conferenza dal titolo  “L’universo poetico di Georges Brassens”, a cura di Liliana Balestra.

Leggi tutto »

15.10.2021

Flashback, l’arte è tutta contemporanea a Torino

Flashback l’arte è tutta contemporanea

Flashback annuncia le Gallerie partecipanti all’edizione 2021

Torna in presenza Flashback l’arte è tutta contemporanea, dopo un’edizione virtuale nel 2020, che nel contempo ha lanciato la formula della fiera diffusa in città, è ora il momento di aprire le porte della nuova sede, la ex Caserma Dogali e accogliere il pubblico dal vivo al 100 per cento! 

Leggi tutto »

15.10.2021

Huomini d'armi, lettere e religione a Castel Caldes

Huomini d'armi, lettere e religione a Castel Caldes

“HUOMINI  D’ ARMI, LETTERE E RELIGIONE” A CASTEL CALDES

Sino al 9 gennaio 2022, Castel Caldes ospita la mostra dedicata ai personaggi della Valle di Sole che dal 1500 ad oggi hanno avuto successo in campo artistico, letterario, militare ed ecclesiastico.

Leggi tutto »

15.10.2021

AURA, THE IMMERSIVE LIGHT EXPERIENCE alla Fabbrica del Vapore di Milano

AURA, THE IMMERSIVE LIGHT EXPERIENCE alla Fabbrica del Vapore di Milano

 

LA IMMERSIVE ART EXPERIENCE NATA DALLA COLLABORAZIONE TRA PEPPER’S GHOST E SILA SVETA DEBUTTA A MILANO IL 29 OTTOBRE ALLA FABBRICA DEL VAPORE

Il 29 ottobre inizierà alla Fabbrica del Vapore di Milano AURA, THE IMMERSIVE LIGHT EXPERIENCE dove colore e luce diventano i protagonisti assoluti di un’esperienza totalmente immersiva e senza precedenti come proporzioni e articolazioni.

Leggi tutto »

13.10.2021

Sergio Ardissone. Testimoni. Un mondo che scompare ad Aosta

Sergio Ardissone. Testimoni. Un mondo che scompare

Sergio Ardissone. Testimoni. Un mondo che scompare presso la sede espositiva Hôtel des États di Aosta.

Leggi tutto »

12.10.2021

Castelli d’aria a San Lorenzo in Campo

Stefania Mettadelli

Alle 18.30, nella Pieve di San Biagio, belle pagine del repertorio italiano, da Scarlatti a Morandi. Prima del concerto, dalle 16.30, si potrà visitare l’ottocentesco Teatro Tiberini. Ingresso libero con  green pass - Domenica 17 ottobre “Castelli d’Aria” a San Lorenzo in Campo con l’organista Stefania  Mettadelli

Leggi tutto »

12.10.2021

CARLA CERATI Uno sguardo di donna su volti, corpi, paesaggi

Carla Cerati

CARLA CERATI.
Uno sguardo di donna su volti, corpi, paesaggi dal 16 ottobre all'8 dicembre 2021

Colorno (Pr), Reggia di Colorno. Sandro Parmiggiani, curatore della mostra, guiderà i giornalisti alla visita della mostra. Inaugurazione Venerdì 15 ottobre, ore 18 

Leggi tutto »

11.10.2021

Marco Zoppo ingegno sottile. Pittura e Umanesimo  tra Padova, Venezia  e Bologna di Giacomo Alberto Calogero

Marco Zoppo ingegno sottile. Pittura e Umanesimo  tra Padova, Venezia  e Bologna

Venerdì 15 ottobre 2021 ore 18 presso la CHIESA DELLA SANTISSIMA ANNUNZIATA di Pesaro ci sarà la presentazione libro di Giacomo Alberto Calogero: “Marco Zoppo ingegno sottile. Pittura e Umanesimo  tra Padova, Venezia  e Bologna” Edizioni BUP - Bologna, 2021
Ingresso libero fino a esaurimento posti con mascherina e green pass

Leggi tutto »

10.10.2021

LAZIOSound - ENVOY Backwards

Backwards il singolo di debutto di Envoy

Fuori il 12 ottobre il singolo di debutto di ENVOY : Backwards
Suoni elettronici, influenze ambient e minimal, alternative britannico e mondo trip hop nell’esordio assoluto dei vincitori di LAZIOSound

Leggi tutto »

08.10.2021

Nelle sommosse e nelle guerre. Gli archivi milanesi durante l'eta' napoleonica a Milano

Che colosso di statua!   [Venezia, 23 febbraio 1813]   Disegno a carboncino della “statua colossale rappresentante l’Imperatore Napoleone I”  Napoleone Pacificatore eretta nella “piazza dei Leoni posta a fianco della chiesa di San Marco” a Venezia il 15 agosto 1811.   Lo scultore Domenico Banti, quasi sconosciuto all’epoca, rappresenta Napoleone come un imperatore romano, appoggiato a una colonna, con la clamide (mantello) ricadente in un largo panneggio, la mano destra distesa in atto di pacificare il mondo, il quale stava in forma di globo nella mano sinistra: si tratta del cosiddetto “Napoleone pacificatore”. Il 20 aprile 1814, alla notizia della caduta del “tiranno”, la statua fu rimossa da piazzetta San Marco e nascosta nell’isola di San Giorgio Maggiore; ora è conservata al Museo Correr.

Nelle sommosse e nelle guerre. Gli archivi milanesi durante l’età napoleonica fino al 31 gennaio 2022 all'Archivio di Stato di Milano

Leggi tutto »

15.08.2021

Swans Never Die al Teatro al Castello di Bassano del Grappa

Swans Never Die

SWANS lunedì 23 agosto alle 21.00 al Teatro al Castello di Bassano del Grappa 

La serata SWANS prevede un programma che viene presentato in prima assoluta per Operaestate Festival, con gli artisti chiamati a raccontare e rileggere in chiave contemporanea l’assolo La morte del cigno creato a inizio Novecento per la leggendaria ballerina Anna Pavlova.

Leggi tutto »

10.08.2021

Alla riscoperta di Dante con Sergio Rubini

iaggio alla riscoperta di Dante con Sergio Rubini

FESTIVAL DEL TEATRO MEDIEVALE DI ANAGNI

Dal 20 al 28 Agosto tra Inferno, Purgatorio e Paradiso ai piedi del Duomo della Città dei Papi.
Viaggio alla riscoperta di Dante con Sergio Rubini, la Compagnia dei Folli, la Musical International Company, Alessio Ninu, Marco Simeoli e Luigi Pisani in Piazza Innocenzo III, Anagni (FR) - ingresso gratuito

Leggi tutto »