Ti trovi in:  Inizio > Libri – Livio Romano, Per troppa luce

 

LIBRI

 

Livio Romano, Per troppa luce

A ormai quattro anni di distanza da Diario elementare, è da oggi in libreria il nuovo romanzo di Livio Romano, Per troppa luce.
Ambientato in Salento, Per troppa luce è un libro sospeso a metà fra il romanzo sentimentale e il romanzo d'impegno civile: al centro dell'intreccio un tentativo di speculazione edilizia inteso a trasformare una zona agricola, dove all'interno di una masseria hanno trovato rifugio molti extracomunitari, in un "parco a tema" con una spiccata vocazione commerciale.

 

Per troppa luce_ di Livio Romano I due protagonisti, Antonio e Simona, si troveranno coinvolti ognuno a suo modo nella battaglia contro questo comitato d'affari...

Livio Romano, Per troppa luce

Pagine: 274
Isbn: 9788898605422
Euro 16,00
Collana: Fernandel

U n professore universitario, il proprietario di una tv locale e un ricco medico ingaggiano l'architetto portoghese Francis Arrangiau perché progetti nel Salento un colossale parco tematico finanziato per intero da fondi pubblici. C'è da abbattere la masseria in cui vivono centinaia di immigrati e imbastire una ragnatela di carte false.
Antonio è un ispettore del lavoro e Simona un avvocato. Si incontrano, si innamorano, si lasciano. Entrambi, però, e per vie diverse, si ritrovano coinvolti nella battaglia contro il comitato d'affari. Attorno a loro si muove una folla variopinta di personaggi: una principessa araba, un ricercatore precario gigolò per sopravvivere, l'ex consigliera del dittatore Ceaușescu, un pm geniale, uno psicologo arraffone, scrittorini oscuri quanto vanitosissimi e un gran numero di trentenni plurilaureati che accettano miseri lavori nella comunicazione pur di non emigrare.
Sullo sfondo di una provincia italiana sfrenatamente libertina, Per troppa luce è una commedia grottesca con un colpo di scena drammatico, in cui l'impegno civile è un modo per dare un senso duraturo alla propria esistenza e lasciare una traccia di sé.

Livio Romano
Livio Romano è un autore dal lungo curriculum, che scrive con una prosa densa e un linguaggio non convenzionale. Nato nel 1968 a Nardò, in provincia di Lecce, dove vive. Insegna italiano agli stranieri. Ha esordito con tre racconti in Sporco al sole a cura di Michele Trecca, Gaetano Cappelli ed Enzo Verrengia (Besa Booksbrother, 1998) e con un racconto in Disertori (Einaudi), a cui sono seguiti i romanzi Mistandivò (Einaudi, 2001), Porto di mare (Sironi, 2002) e Niente da ridere (Marsilio, 2007), il saggio Da dove vengono le storie (Lindau, 2000) e il lungo reportage dalla Bosnia Dove non suonano più i fucili (Big sur, 2005).
Per Fernandel ha pubblicato il romanzo Il mare perché corre (2011) e Diario elementare (2012), che racconta le vicende grottesche e quasi surreali di un maestro di scuola.

L'incipit:

Verso la fine di febbraio del 2010, per sei volte di seguito i confettati incisivi superiori di Giuseppe Ratzinger si fecero largo nel crespo della bocca per guadagnare l'aria, afferrare il labbro inferiore, colà adagiarsi lieti. Pure, le inquadrature comprendevano il resto della faccia, i piccoli occhi cerchiati, i capelli lisci e appena untuosi, e le susine lattee, imperlate, che le zanne stesse, nell'atto dell'erompere, lavoravano a formare sulla cima delle gote.
Ma l'attenzione dei telespettatori, alla fine delle felpate ed eccellentemente ritmate declaratorie su froci travestiti transessuali fornicatrici puttane onaniste adultere divorziate concubine dottoresse in filosofia e scienze umanistiche in generale: era catturata solo per un istante dal ritirarsi delle palpebre per poi concentrarsi esclusivamente sull'eruzione nobile delle due ampie mandorle e sulla loro svelta pressa su quasi l'intera mandibola – sguardo ch'Egli aveva scelto come giocondo suggello alle parole di velluto anzi dette [...]

Casa Editrice Fernandel
via Carraie, 58 - 48121 Ravenna
Tel. 0544 401290 - Fax 0544 1930153
e-mail: fernandel@fernandel.it
web: www.fernandel.it

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

18.01.2018

Concerto dei Dirotta Su Cuba al Teatro Splendor di Aosta

Chi non li ricorda o non conosce un loro pezzo. Negli anni Novanta la musica funky in Italia, improvvisamente, esplose con i Dirotta su Cuba. Brani come Gelosia, Liberi di liberi da, cantati dalla splendida voce di Simona Bencini, ebbero un successo enorme, durato fino al nuovo millennio.

Leggi tutto »

18.01.2018

Otto Frank, father of Anne di David de Jongh

In ricorrenza del Giorno della Memoria, sarà proiettato il film di David de Jongh dal titolo: 'Otto Frank, padre di Anna”. (Paesi Bassi, 2010, 75')

Leggi tutto »

17.01.2018

Trecentosessantacinque d’arte. Pino Pocopio

Venerdì 19 Gennaio alle ore 18:30 sarà inaugurata, all’interno dello spazio espositivo Tacconi Art Space delle Grafiche Tacconi di Ascoli Piceno, in collaborazione con L’Idioma Centro d’Arte, la mostra di Pino Procopio Trecentosessantacinqu e d’arte, a cura di Giuseppe Bacci.

Leggi tutto »

17.01.2018

Wildlife Photographer of the Year Forte di Bard.

Sarà il Forte di Bard, dal 16 febbraio al 10 giugno 2018, a presentare l'anteprima italiana della 53esima edizione del Wildlife Photographer of the Year, il più importante riconoscimento dedicato alla fotografia naturalistica promosso dal Natural History Museum di Londra. La spettacolare roccaforte all'ingresso della Valle d'Aosta ospita per il nono anno consecutivo, la prima tappa del tour italiano della mostra che ogni anno premia gli scatti più belli del mondo animale e vegetale.

Leggi tutto »

17.01.2018

Contrasti 2 Marco Fattori - Giuliano Cotellessa Dal 20 al 26 gennaio 2018

RespirArt è lieta di presentare la seconda edizione di Contrasti, bipersonale di due artisti abruzzesi a confronto: Marco Fattori e Giuliano Cotellessa, a cura di Berardo Montebello. L'inaugurazione si terrà sabato 20 gennaio alle ore 18.00 a Giulianova in Corso Garibaldi 30, con l'intervento del Professor Sandro Melarangelo. Seguirà l’esibizione del jazzista britannico internazionale Geoff Warren sulle composizioni del Professor Stefano Taglietti.

Leggi tutto »

15.01.2018

Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA

L'Impressionismo ha lasciato una traccia profonda nella storia dell'arte muovendo i suoi passi in Francia a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, e proprio da questi inizi prende movimento la mostra evento "Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA", dal 3 febbraio al 17 giugno al Forte di Bard.

Leggi tutto »

15.01.2018

StArt_ Studi per l'Arte: terza fase

Dong Jinnge, Alice Faloretti, Adelisa Selimbasic, Caterina Casellato, Niccolò Masiero Sgrinzatto, Giovanna Bonenti, Cristiano Vettore, Gianni D'Urso, Beatrice Gelmetti, Chiara Principe sono i giovani finalisti selezionati a dicembre.

Leggi tutto »

13.01.2018

I presepi artistici del Trentino Alto Adige messaggeri di pace

23 opere d'arte, realizzate dagli artigiani scultori del Trentino Alto Adige dall'1 gennaio sono esposte per la prima volta al pubblico a Mosca, nella Cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore, dove si potranno ammirare fino al prossimo 28 febbraio.

Leggi tutto »