Ti trovi in:  Inizio > Mostre – Al MAN di Nuoro, capolavori dalla Collezione Maria Cernuschi Ghiringhelli

 

MOSTRE

 

Al MAN di Nuoro, capolavori dalla Collezione Maria Cernuschi Ghiringhelli

 

Maria Cernuschi Ghiringhelli è stata una figura unica nel panorama dell’arte italiana tra le due guerre. Considerata la “musa astratta” di Carlo Belli e Osvaldo Licini, all’inizio del 1930 divenne un’appassionata sostenitrice dell’arte astratta italiana e internazionale, riuscendo a intercettare le proposte più innovative con una grande autonomia di giudizio. Una Peggy Guggenheim italiana, capace di intrattenere solidi rapporti con gli artisti, anche quelli più giovani e non ancora affermati, poiché ciò che più le interessava era “seguire e se possibile incoraggiare, gli sviluppi di un tipo di ricerca artistica in cui credevo”.

Maria Cernuschi Ghiringhelli

A cura di Ilaria Bonacossa e Francesca Serrati, assistente curatore Michela Murialdo

In collaborazione con il Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce, Genova

Opening 1 dicembre 2017 h. 19:00

 

Partendo da alcuni opere chiave dell’astrattismo italiano degli anni Trenta, passando per le ricerche percettiviste e preconcettuali degli anni Sessanta, fino all’arte Optical e la Nuova Pittura degli anni Settanta e Ottanta, la mostra, a cura di Ilaria Bonacossa e Francesca Serrati, assistente curatore Michela Murialdo, ripercorre la storia della collezione - conservata presso il Museo di Villa Croce a Genova - dialogando con alcuni dei principali movimenti artistici e autori del Novecento italiano.

L’incontro di Maria Cernuschi con l’arte si deve al marito Gino Ghiringhelli, artista e proprietario della galleria milanese “Il Milione”, luogo fondamentale per la promozione dell’arte astratta in Italia. Tra il 1934 e il 1935 la galleria presenta il lavoro di artisti quali Kandinsky, Vordemberge-Gildewart, Albers, Fontana, Licini, Melotti ed è il primo spazio espositivo a ospitare opere di Soldati, Radice, Rho e Veronesi. Nel 1933 la Galleria aveva supportato la pubblicazione di Kn, saggio di critica d’arte di Carlo Belli, dedicato proprio a Maria Cernuschi Ghiringhelli, e definito da Kandinsky “il vangelo dell’arte astratta”. 

Nel 1940, anno della separazione dal marito, Maria Cernuschi inizia ad acquistare una serie di quadri che diventano testimonianza di una nuova fase della sua vita, rappresentando, più che una scelta documentaria, una spinta sentimentale che la porta a definire la propria raccolta non come una collezione razionale, ma più semplicemente come la “sua” collezione (“i miei quadri”). Nel 1950, stanca dell’ambiente milanese, si trasferisce in Liguria, dove respira un clima nuovo, culturalmente vivo, grazie alla presenza di un nutrito gruppo di artisti attivi soprattutto presso le fabbriche di ceramica di Albisola. 

A partire dal 1965 gli acquisti si fanno sempre più frequenti e le scelte più rigorose. I criteri di acquisizione abbandonano la sfera privata e si orientano sempre più verso il tentativo di documentare in maniera organica gli esiti della ricerca artistica contemporanea, soprattutto italiana, nell’ambito dell’astrazione. Una scelta che, negli anni Settanta, trova un elemento di specificità nell’attenzione alla ricerca portata avanti nel contesto ligure. 

Maria Cernuschi Ghiringhelli è stata capace di cogliere gli elementi di novità nella produzione artistica del suo tempo senza attenderne la consacrazione da parte della critica o del mercato, come testimoniano le date – tutte precoci - dei lavori di Piero Manzoni, di cui in mostra è possibile vedere uno dei primi Achrome, di Agostino Bonalumi, di Lucio Fontana, di Osvaldo Licini, di Gino Ghiringhelli di Bruno Munari e di numerosi altri autori. Una lungimiranza nelle scelte affiancata e supportata dallo stretto e mai interrotto rapporto con le generazioni artistiche attive prima della guerra, ed in particolare proprio Melotti, Soldati, Munari e Fontana. 

Se l’interesse di una collezione privata lo si può ricondurre soprattutto alla sua originalità, alla sua “differenza” dalle altre, dettata da una visione, da incontri e da esperienze personali, quella di Maria Cernuschi può essere senza dubbio considerata una delle collezioni italiane più interessanti del Novecento.

“Una visione astratta. Opere dalla Collezione Maria Cernuschi Ghiringhelli” si propone di presentare al pubblico il cuore di questa collezione privata, rappresentativa di un momento storico e artistico fondamentale, ma anche specchio di storie, scelte, pulsioni e sentimenti personali della sua artefice.

 

***

Museo MAN
via S. Satta 27- 08100, Nuoro
tel. +39 0784 25 21 10
orari: 10-20 lunedì chiuso 
www.museoman.it

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

22.09.2018

ROMA FRINGE FESTIVAL 2019

roma fringe festival 2019

Bando aperto per il ROMA FRINGE FESTIVAL 2019 - 7 - 27 gennaio 2019
La Pelanda, Piazza Orazio Giustiniani, 4 (Testaccio, Ex Mattatoio)

Torna a Roma il primo Fringe della penisola, con un nuovo bando di partecipazione rivolto a tutte le compagnie, associazioni e singoli artisti indipendenti e un giuria composta da: Manuela Kustermann, Flavia Mastrella, Antonio Rezza, Duccio Camerini, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Giorgio de Finis, Pasquale Pesce

Leggi tutto »

21.09.2018

Castelli d’Aria a Fossombrone con Alessandro Bianconi e Isotta Grazzi

Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Alle 21, nella Chiesa di San Filippo, concerto incentrato sul barocco italiano in collaborazione con
l'associazione musicale "De Antiquo Ordine". Ingresso libero
Domenica 23 settembre a Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Leggi tutto »

19.09.2018

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa a Palazzo Roverella

Arte e Magia Il fascino dell'esoterismo in Europa

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa (promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, con il Comune di Rovigo e l'Accademia dei Concordi, a Palazzo Roverella sino al 27 gennaio, a cura di Francesco Parisi) indaga i rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1860 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, in particolare tra il pensiero magico-irrazionalista e la sua influenza sulle arti figurative europee.

Leggi tutto »

19.09.2018

Sergio Orabona a Castelli d’Aria

Sergio Orabona

Protagonista Sergio Orabona, organista della celebre “Nikolaus Kirche” di Stoccarda. Ingresso libero
Venerdì 21 settembre “Castelli d’Aria” a Cantiano, concerto nella seicentesca Collegiata di San Giovanni

Leggi tutto »

19.09.2018

Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio di Cinzia Migani

Cinzia Migani - Poto by Elisabetta Mandrioli

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo settembre 2018 è disponibile “Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio”, pubblicato nella collana “Cause e affetti” diretta dalla stessa autrice, Cinzia Migani, per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Leggi tutto »

19.09.2018

Mantegna and Bellini a Venezia

BELLINI, dalla Fondazione Querini Stampalia di Venezia a Londra

"Mantegna and Bellini", la mostra europea dell'anno, è "made in Venice", almeno in parte. 
Ad accogliere i visitatori che dal 1 ottobre affolleranno la National Gallery di Londra per ammirare quella che è la più attesa mostra della stagione in Europa, sarà il "dittico" della Presentazione di Gesù al tempio, di Giovanni Bellini e Andrea Mantegna.

Leggi tutto »

17.09.2018

LaicitàCinema 2018

acma 2018

#LaicitàCinema giovedì 20 settembre la prima proiezione
Rassegna cinematografica nell'ambito del Festival mediterraneo della Laicita' a cura dell’Associazione A.C.M.A.

L’A.C.M.A., Associazione Cinematografica Abruzzese è stata chiamata anche quest’anno a collaborare all’undicesima edizione del Festival mediterraneo della laicità  (www.itinerarilaici.it/undicesima-edizione-2018) che si terrà a Pescara dal 15 settembre al 21 ottobre 2018.

Leggi tutto »

13.09.2018

Epic Fail #1 PreCario Diario

PreCario Diario

Dopo Principesse e Sfumature - Vincitore Roma Fringe Festival, Coppa Solinas Roma Comic Off 2017 e tra le 100 eccellenze creative del Lazio 2018 - Valdrada Compagnia Teatrale torna con un
nuovo debutto al Teatro Lo Spazio il 21 e il 22 settembre 2018

Leggi tutto »

12.09.2018

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13-14 ottobre 2018 3a FESTA TRANSFRONTALIERA

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13_14 ottobre 2018  3A FESTA TRANSFRONTALIERA

Le eccellenze dell’enogastronomia valdostana in vetrina al Marché au Fort, 14 ottobre 2018

L’Assessorato dell’Agricoltura e Ambiente della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che la manifestazione Marché au Fort, organizzata in collaborazione con la Chambre Valdôtaine, il Comune di Bard e l’Associazione Forte di Bard, si svolgerà domenica 14 ottobre, dalle ore 9.30 alle 18, tra le mura del borgo medievale e del Forte di Bard.

Leggi tutto »

11.09.2018

emigres 2.0 valdostani nel mondo

emigres 2.0 valdostani nel mondo

Giovedì prossimo 13 settembre la presentazione del volume Émigrés 2.0, valdostani nel mondo

La Presidenza della Regione e l’Assessorato dell’Istruzione e Cultura informano che, giovedì 13 settembre alle ore 17, sarà presentato al pubblico presso la Biblioteca regionale ad Aosta il volume  Émigrés 2.0, valdostani nel mondo, scritto da Michela Ceccarelli ed edito da Musumeci Editore. Interverranno il Presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, l’Assessore all’Istruzione e Cultura, Paolo Sammaritani, l’autrice, Michela Ceccarelli e l’editore, Paolo Musumeci. 

Leggi tutto »

11.09.2018

Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy

proibisco ergo sum

Giovedì 13 settembre  h 18:30,  EMPATIA bar e libri Via G. Milli, 4 – TERAMO in collaborazione con Cellula Coscioni Abruzzo presenta il libro  Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy (Fandango) con la partecipazione dei curatori Filomena Gallo e Marco Perduca modera l'incontro Carlo Troilo

Leggi tutto »

11.09.2018

La Banda Grossi. Una storia vera quasi dimenticata -di Claudio Ripalti

Banda Grossi

Riconosciuto di interesse storico – culturale dal MIBAC, ripropone tra realtà e fiction la vicenda di
brigantaggio e avventura che vide protagonisti Terenzio Grossi ed un gruppo di fuorilegge
“La Banda Grossi”, uscirà il 20 settembre nelle sale italiane il film girato nella provincia di Pesaro e Urbino

 

Leggi tutto »