Ti trovi in:  Inizio > Musica – LDM – Ladri di Merende: Il Branco, Le Larve, Folcast, Flora

 

MUSICA

 

LDM – Ladri di Merende: Il Branco, Le Larve, Folcast, Flora

LDM – Ladri di Merende. La fabbrica della musica, incubatore di creatività under 30 di Roma apre le porte. Una sfida dalla periferia della capitale

Speciale Staffetta Live con
Il Branco, Folcast, Le Larve e Flora

LDM – Ladri di Merende

13 aprile, ore 21.30 – LDM, Via G.resti 63, zona Fonte Meravigliosa
Ingresso gratuito

Venerdì 13 aprile, per la prima volta, LDM – Ladri di Merende apre le porte a curiosi e appassionati, con una vera e propria presentazione dell’etichetta e della nuova “fabbrica della musica”, incubatore di creatività under 30 nella periferia romana, con una staffetta live che vedrà sul palco alcune delle più interessanti proposte lanciate negli ultimi 12 mesi: Il Branco, Folcast, Le Larve e Flora. Quattro diverse realtà, una più interessante dell’altra, nate tutte dalla fucina musicale di LDM: un’etichetta in grado di intercettare alcune eccellenze della scena romana, una factory che unisce suoni e visioni, parole e immagini, ma soprattutto una bottega, una bottega della musica dove produrre e creare, come si faceva un tempo.

Il 13 aprile, a partire dalle ore 21.30, l’occasione è ghiotta per ascoltare dal vivo quattro formazioni di rara qualità e scoprire uno spazio e una realtà che sta attirando l’attenzione di addetti ai lavori e curiosi, attratti da un approccio alla produzione musicale che rimette al centro il talento, la passione, i tormenti e i suoni, prima della dimensione commerciale, per dare vita a dei progetti genuini e di valore.

A salire sul palco a testimonianza di un fermento nuovo saranno: Il Branco, Le Larve, Folcast, Flora.

IL BRANCO “Band rivelazione live 2017” secondo KeepOn e open act per band del calibro di One Dimensional Man, Dinosaur jr, Clap Your Hand Say Yeah e prossimamente degli Zen Circus, Il Branco è una delle prime “creature” di LDM: una band di “ingegneri gestionali disadattati” che con l’album di debutto “Non fate caso al sorriso”, negli ultimi 12 mesi, ha fatto oltre 60 date live in tutta Italia, registrando sold out da nord a sud. Tra poesia e ruvidezza, metafore e morbosità, “Non fate caso al sorriso”, è un album che, come la borsa di Mary Poppins, a ogni nuovo ascolto, racconta qualcosa di diverso, parlando alla pancia, all’intelletto e al sub conscio, giocando con i vizi irrinunciabili, con le nostre malattie, con le comfort zone più vorticose, seducenti e malate al tempo stesso. “Non fate caso al sorriso”, appunto, come ammonizione, giudizio o pre-giudizio, contiene storie al limite tra onirico e reale affidate alla penna del poeta Francesco Gambini, anche al synth,  alla voce ruvida di Nicola Pressi e alla batteria e drum pad di Leonardo Pressi: un mix esplosivo, inedito e originale, un sound d’oltremanica su testi rigorosamenti italiani, che per l’occasione incontra l’arte visiva di Cristiano Carotti, a cui è stata affidata la cover del disco, e che vanta esposizioni al MAXXI e la Infantellina Contemporary di Berlino.

LE LARVE "Conduce una vita bohemienne e malsana ma con tanto senso di colpa, si affida alla potenzialità evolutiva di sé stesso: proprio come una larva". Così si descrive Jacopo Castagna, in arte Le Larve, che già alla sua prima uscita discografica è riuscito ad attirare su di sé notevole attenzione della critica, grazie al suo approccio inedito e “sofferto” alla musica e alla voce. Autodidatta e polistrumentista, in grado di giocare con la voce in modo fuori dal comune, Le Larve colpisce per la capacità di “performare” la sua stessa musica e i suoi brani, dandogli ogni volta un approccio differente ed espressionistico tra pezzi recitati, testi sofferti e linee melodiche rotte. Una modalità di fare e vivere musica e parole, vocalità ed espressione, che viene dalla lunga gavetta che Jacopo ha vissuto, lavorando dall’età di 9 anni nelle più autorevoli sale di doppiaggio d’Italia, anche accanto a giganti della scena internazionale come Luc Besson e Roman Polansky. Ecco quindi la nascita de Le Larve: un nome plurale, una sovrapposizione di piani tra pop e punk, a dimostrare le tante anime di un artista, la capacità di collaborare con musicisti di varia provenienza in un mix di sound e parole originale e dalle tante letture.

FOLCAST Gioco, intrattenimento, energia pura allo stato live, funky e groove: in poche parole, Daniele Folcarelli, in arte Folcast, un concentrato di carica musicale che esplode sul palco. Esplosiva la dimensione live, esplosivo il suo primo album: Folcast, insieme alla sua band composta da Andrea FusacchIa, Massimo Ricciardi e Stefano Mazzuca, dal 2015 con l’EP Folcast e poi con il disco Quess comincia a farsi strada sulla scena romana affermandosi all’insegna di sonorità fresche e allegre che riescono a calamitare un pubblico variegato amante del funky, ma anche di sonorità più cupe.

FLORA Un piano scordato con i tasti d'avorio di una vecchia zia, poi Ostia, Essen, Londra, passando per gli Abbey Road, e un po' di Giamaica: questa è Flora, ultima arrivata in ordine di tempo nella famiglia di LDM ma con già all'attivo un percorso ricco di anima e suoni, data la sua giovane età. Da un percorso di studi vario, esperienze di vita intense, influenze lontane e un mix di sonorità che incontrano l'anima sofisticata di una ragazza intraprendente nasce il primo EP di Flora: testi italiani, in collaborazione con Gambini, in un "sound" che vive dei paesi incontrati, con la produzione artistica di Stefano Maura e Giovanni Pallotti di Bodacious Collective. 

Il Branco, Le Larve, Flora e Folcast saranno i protagonisti del primo evento “in casa” di LDM.

Una carrellata di artisti originali per una factory che per la prima volta il 13 aprile apre le porte a tutti, lanciando una sfida dalla periferia della capitale: riportare al centro il fare musica insieme, dando vita a una vera e propria “fabbrica” dove incontrarsi, una bottega artigianale, dove in modo artigianale, nascono pezzi unici e non riproducibili su larga scala. Nell’era dell’iper tecnologia, dei social, dei rapporti mediati da supporti digitali, del fare musica industrialmente e in catena di montaggio, LDM, infatti fa un passo indietro, un salto indietro di trent’anni (positivo e necessario), mettendo in connessione artisti ed eccellenze, produzione artistica, video art, arte visiva, per accompagnare gli artisti, attentamente scelti, in un percorso produttivo dal suono all’immagine, dando vita a progetti mai banali.

Appuntamento il 13 aprile, ore 21.30 presso LDM – Ladri di Merende Via G.resti 63, zona Fonte Meravigliosa
Ingresso gratuito

Ufficio Stampa HF4 - Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

27.05.2020

Alberto Giacometti al museo di Chiasso

mostre_alberto-giacometti-1901-1966

 

Al m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) dal 9 giugno 2020 al 10 gennaio 2021
ALBERTO GIACOMETTI 

L’esposizione presenta il suo intero corpus grafico, con oltre 400 fogli, tra xilografie, incisioni a bulino, acqueforti, puntesecche, e numerosi libri d’artista.

Leggi tutto »

26.05.2020

UnitedWeStand con Sherol Dos Santos

Sherol Dos Santos Foto Luca Perazzolo

 

Sherol Dos Santos per #UnitedWeStand promosso da Regione Lazio tramite Lazio Innova
con Noemi, Massimo Bonelli, Lorenzo Sciarretta, Maila Sansaini e molti altri 
modera Gianluca Dotti di Wired

Mercoledì 27 maggio ore 18.00, diretta Facebook

Mercoledì 27 maggio alle ore 18:00, in diretta Facebook, Gianluca Dotti di Wired modera il mini talk dal titolo “#UnitedWeStand: amplificare, innovare, supportare lo spettacolo dal vivo”: ospiti musicali Noemi e Sherol Dos Santos.

Leggi tutto »

21.02.2020

Concerto dell' Alma sax quartet

Alma Sax Quartet, quartetto di sassofoni composto da Simone Bellagamba, Francesco Desideri, Andrea Leonardi e Andrea Piccione, rispettivamente al sax soprano, sax tenore, sax baritono e sax contralto.

Domenica 23 febbraio presso l’Aula Magna del Convitto Nazionale “M. Delfico” di Piazza Dante a Teramo, alle 17,30, nuovo appuntamento della XXVI Stagione Concertistica organizzata dall’Associazione Orchestrale da Camera “Benedetto Marcello”.

Leggi tutto »

21.02.2020

LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE Sonia Andresano con Permesso di sosta

LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE Sonia Andresano con Permesso di sosta

LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE
Sonia Andresano con Permesso di sosta e fermata prosegue gli atelier artistici presso i Mercati di Traiano. Dal 21 febbraio 2020, ai Mercati di Traiano, Via Quattro Novembre 94, Roma

Leggi tutto »

21.02.2020

FLASHBACK 2020 I Ludens 

FLASHBACK, l’arte è tutta contemporanea. Edizione 2020, I Ludens 

Al via l’ottavo anno di Flashback: aprono le application della fiera e si inaugura il programma annuale sul territorio. Tante le novità che ci trasportano su quel “medesimo orizzonte degli eventi” dove l’arte è tutta contemporanea e cultura e mercato fanno parte della stessa equazione.

Leggi tutto »

20.02.2020

Leonardo da Vinci e Guido da Vigevano a Milano

Leonardo da Vinci, Studio anatomico di gambe pietra rossa, penna e inchiostro scuro su carta bianca con preparazione rossa sul recto © Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

L’esposizione pone a confronto i modi di raffigurazione anatomica di due geni del passato, attraverso le riproduzioni del capolavoro di Guido da Vigevano, Anothomia designata per figuras, e di alcuni fogli di Leonardo da Vinci che evidenziano l’evoluzione dei suoi studi sul corpo umano.

Leggi tutto »

19.02.2020

L’ultimo romantico a Mamiano di Traversetolo

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Leggi tutto »

19.02.2020

Flora dolomitica: 50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Flora dolomitica  50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Le 50 specie floristiche più significative delle Dolomiti, con schede, mappe di distribuzione, curiosità e meravigliose immagini, in una fruttuosa collaborazione tra la Fondazione Dolomiti UNESCO e la Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Leggi tutto »

18.02.2020

Presentato il libro di Marcello Filotei L'ultima estate

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"

Serata organizzata dalla Fondazione Campana dei Caduti

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"
Una serata sul filo dell'emozione quella vissuta ieri presso la Sala degli Specchi di Rovereto.

Leggi tutto »

12.02.2020

Patrizia Laquidara C’è qui qualcosa che ti riguarda

Patrizia Laquidara

Il nuovo live di Patrizia Laquidara, definita dalla critica “un’autrice capace di rinnovare la canzone d’autore” e “una delle voci più intense e liriche della nostra musica cosiddetta leggera”, prende il nome dal suo ultimo album C’è qui qualcosa che ti riguarda, inserito nel maggio 2019 nella cinquina del Premio Tenco come miglior album.

Leggi tutto »

12.02.2020

Martina Galletta in Permette? Alberto Sordi

Martina Galletta

Nell'anno in cui si festeggia un secolo di Federico Fellini, sarà Martina Galletta a dare volto, voce e corpo alla sua amata Giulietta Masina nel film ‘Permette? Alberto Sordi’, coproduzione Rai Fiction – Ocean Productions, di Luca Manfredi con Edoardo Pesce, prossimamente su Rai 1 e al cinema il 24, 25 e 26 febbraio.

Leggi tutto »

12.02.2020

Nero di seppia su tela di Franco Paolini

“Nero di seppia su tela”, mostra dell’artista - marittimo Franco Paolini, in arte “Prichiò”

Si apre sabato 15 febbraio alle 17 alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto (AP) “Nero di seppia su tela”, mostra dell’artista - marittimo Franco Paolini, in arte “Prichiò”.

Leggi tutto »