Ti trovi in:  Inizio > Raduni – Vittorio Sgarbi e Carlo Vulpio a Urbino

 

RADUNI

 

Vittorio Sgarbi e Carlo Vulpio a Urbino

A Urbino, il 13 ottobre, nel pomeriggio che precede l'avvio della quarta attesissima edizione del Festival del Giornalismo Culturale, Lella Mazzoli e Giorgio Zanchini, che della manifestazione sono i direttori, hanno messo a punto un "Anteprima Festival" decisamente stimolante.

 

Aspettando il festivalIl 13 ottobre, a Urbino
Aspettando il Festival con Vittorio Sgarbi e Carlo Vulpio
E a seguire, il Povero Cortegiano di Quondam


Con inizio alle 17, nel cortile di Collegio Raffaello-Legato Albani, quel bello dell'Italia che sopravvive a devastazioni e incuria, sarà oggetto di un confronto fra due personalità il cui livello è indiscutibile: Vittorio Sgarbi e Carlo Vulpio.
Al centro dell'incontro ci sarà "Italia nascosta" (edizioni Skira, 2016), il più recente libro di Vulpio, giornalista di inchiesta del Corriere della Sera, autore di libri e reportage dall'Italia e dall'estero, e firma, tra le principali, de "la Lettura", il supplemento culturale domenicale del Corriere.
In questo suo godibilissimo volume Vulpio, con il fiuto di un vero inviato, conduce il lettore alla scoperta delle meraviglie di un'Italia meno nota e forse anche per questo ancora bellissima.
Ma il tema del Festival "immagini e immaginari del patrimonio culturale italiano" non potrà che stimolare i due protagonisti a un ragionamento, che dato il carattere dei due interlocutori, sarà certamente appassionato e molto stimolante, su un'Italia che appare essere sintesi di tesori e di vergogne.
Entrambi i protagonisti dell'incontro hanno alle spalle numerose "battaglie" per difendere il meglio dell'Italia dagli attacchi da illegalità e sciatteria, egualmente pericolosi e devastanti. E per questo nell'incontro urbinate si avvertirà tutta la loro passione oltre che la loro indiscutibile competenza, una competenza non astratta ma stratificata realmente "sul campo".
A seguire, un secondo appuntamento di rilievo, strettamente collegato con Urbino e la sua Corte in epoca rinascimentale.
Amedeo Quondam racconterà il "suo Cortegiano", ambientato 510 anni fa proprio qui, a partire da Il Libro del Cortegiano di Baldassarre Castiglione. Il volume di Quondam si intitola «Questo povero Cortegiano», ed è stato edito quest'anno da Bulzoni. A discutere con l'autore sarà Carlo Vulpio.
Amedeo Quondam, emerito filologo, è Premio Letterario Viareggio Rèpaci 2016 alla carriera.
Entrambi gli incontri saranno oggetto di una attività di scribing effettuata dagli allievi dell'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino.

Info: www.festivalgiornalismoculturale.it
segreteria organizzativa del Festival del giornalismo culturale: segreteria.fgc@gmail.com
339 8369665

Ufficio Stampa:
Studio ESSECI, Sergio Campagnolo tel. 049.663499 gestione2@studioesseci.net

 Funzione add_qrcode() non definita!
 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

20.01.2018

Giorno della Memoria: per non dimenticare in Trentino

Il 27 gennaio di ogni anno la comunità internazionale celebra il “Giorno della Memoria”, istituito in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi nazisti. Quel giorno, nel 1945, le truppe sovietiche dell'Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz e scoprirono l'orrore del genocidio nazista, rivelandolo al mondo.

Leggi tutto »

20.01.2018

Giornate della Memoria e del Ricordo 2018

Il Giorno della Memoria è celebrato il 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione dei cittadini ebrei, mentre il Giorno del Ricordo è commemorato il 10 febbraio, data della firma del Trattato di pace di Parigi nel 1947, in ricordo della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe nel secondo dopoguerra.

Leggi tutto »

20.01.2018

La Shoah dell'Arte al Mart, Realismo magico

Il Museo di Rovereto aderisce all'appuntamento annuale del 27 gennaio
Nel Giorno della Memoria, torna nei musei e nei teatri di tutta Italia "La Shoah dell'arte". Patrocinato dal MiBACT, il progetto contribuisce alla riflessione culturale sull'olocausto.

Leggi tutto »

18.01.2018

Concerto dei Dirotta Su Cuba al Teatro Splendor di Aosta

Chi non li ricorda o non conosce un loro pezzo. Negli anni Novanta la musica funky in Italia, improvvisamente, esplose con i Dirotta su Cuba. Brani come Gelosia, Liberi di liberi da, cantati dalla splendida voce di Simona Bencini, ebbero un successo enorme, durato fino al nuovo millennio.

Leggi tutto »

18.01.2018

Otto Frank, father of Anne di David de Jongh

In ricorrenza del Giorno della Memoria, sarà proiettato il film di David de Jongh dal titolo: 'Otto Frank, padre di Anna”. (Paesi Bassi, 2010, 75')

Leggi tutto »

17.01.2018

Trecentosessantacinque d’arte. Pino Pocopio

Venerdì 19 Gennaio alle ore 18:30 sarà inaugurata, all’interno dello spazio espositivo Tacconi Art Space delle Grafiche Tacconi di Ascoli Piceno, in collaborazione con L’Idioma Centro d’Arte, la mostra di Pino Procopio Trecentosessantacinqu e d’arte, a cura di Giuseppe Bacci.

Leggi tutto »

17.01.2018

Wildlife Photographer of the Year Forte di Bard.

Sarà il Forte di Bard, dal 16 febbraio al 10 giugno 2018, a presentare l'anteprima italiana della 53esima edizione del Wildlife Photographer of the Year, il più importante riconoscimento dedicato alla fotografia naturalistica promosso dal Natural History Museum di Londra. La spettacolare roccaforte all'ingresso della Valle d'Aosta ospita per il nono anno consecutivo, la prima tappa del tour italiano della mostra che ogni anno premia gli scatti più belli del mondo animale e vegetale.

Leggi tutto »

17.01.2018

Contrasti 2 Marco Fattori - Giuliano Cotellessa Dal 20 al 26 gennaio 2018

RespirArt è lieta di presentare la seconda edizione di Contrasti, bipersonale di due artisti abruzzesi a confronto: Marco Fattori e Giuliano Cotellessa, a cura di Berardo Montebello. L'inaugurazione si terrà sabato 20 gennaio alle ore 18.00 a Giulianova in Corso Garibaldi 30, con l'intervento del Professor Sandro Melarangelo. Seguirà l’esibizione del jazzista britannico internazionale Geoff Warren sulle composizioni del Professor Stefano Taglietti.

Leggi tutto »