Ti trovi in:  Inizio > Raduni – Festival dei due Parchi 2017

 

RADUNI

 

Festival dei due Parchi 2017

Sono già quasi duecento, e continuano a pervenire da tutt'Italia, le iscrizioni al Secondo EcoTrail
della Speranza, manifestazione podistica ed eco-passeggiata, promossa ed organizzata dal Festival dei due Parchi per la prossima Domenica 17 Dicembre, con partenza fissata alle ore 09.30 dalla piazza di Civitella del Tronto.

FESTIVAL DEI DUE PARCHI
SECONDO ECOTRAIL DELLA SPERANZA
DOMENICA 17 DICEMBRE 2017, a partire dalle ore 09.30 - CIVITELLA DEL TRONTO (TE)

Secondo EcoTrail della Speranza



Così a più di un anno dalla prima devastante scossa del 24 Agosto 2016, il Festival dei due Parchi
torna sui luoghi del sisma, quei luoghi da cui ha mosso i suoi primi passi e che sono sempre rimasti
scenario privilegiato e d'elezione dei suoi innumerevoli eventi.
La seconda edizione dell'ECOTRAIL DELLA SPERANZA, nato dalla fusione tra l'Eco-Trail
Celeste-Memorial Giuseppe Sorgi, e la tradizionale Maratonina Rosa di Natale dedicata all'universo
FEMMINILE e non solo.... nel segno della continiutà, porta con sé un forte messaggio di speranza e
il desiderio di Rinascita.


Ma Il sogno della rinascita impedisce l'abbandono all'impotenza. Il trauma se certamente non può essere cancellato, può comunque essere «cavalcato», domato, trasformato in atti vitali e creativo-
artistici. I lunghi giorni di paura e di dolore, “galoppano come cavalli”; come quei cavalli che a breve distanza dal sisma sono tornati a scorrazzare allo stato brado sulle Piane del Castelluccio, sulle alture dei prati, del Vettore e dei Monti della Laga.


È grazia forse aver cavalcato i traumi in groppa ai cavalli che ci ha portato a Tallacano, sulla Piana
di Castelluccio, ad Arquata del Tronto, sull’Ascensione, e di nuovo qui a Civitella del Tronto, a
ripulire i sentieri. Quei sentieri che hanno percorso in molti, e soprattutto gli audaci del Festival dei
due Parchi, che sono sempre presenti.


Ed ecco, allora, che il Festival è pronto, anche quest’anno, a donare, alla splendida Civitella, alle
montagna, alla vallata che la circonda e ai suoi abitanti una tenera carezza... la carezza fatta dal
gioioso calpestio dei corridori e dei camminatori che vorranno, ancora una volta, unirsi al Festival
per rinnovare il Patto per la Vita, per la Bellezza, per la Tutela dell'Ambiente e del Territorio, che vorranno “cavalcare il trauma” nel segno della Speranza e della Rinascita.
Solo la Vita non ha confini mentre la Morte ci condiziona e costringe a stare nei recinti. L’uomo è
un ESSERE, è una persona UNICA e IRRIPETIBILE. Così i Vivi e i Morti vengono rispettati e con
Amore, Verità, Libertà, Bellezza e con tanta tanta speranza perché ci sia rispetto dei valori della vita
con onestà e chiarezza. È l’ora della “Vita Mea, Vita Tua”. Con grande stima e rispetto auguriamo e
brindiamo al vecchio e nuovo anno di ottima annata, a color che apriranno nuovi siti per vivere in
pace ed in armonia.


Vi aspettiamo a Civitella del Tronto per l'appuntamento di chiusura di quella che è stata "un'ottima
annata" nel segno dell'essere. Accanto al percorso tecnico di 17 Km fatto di sentieri e strade
carrarecce, con partenza ed arrivo da Civitella del Tronto, rivolto agli esperti ed appassionati
podisti, saranno previsti due percorsi di 4 e 6 km dedicati alle Eco Passeggiate ed aperti a tutti. Per
info ed iscrizioni 0736250818, www.festivaldeidueparchi.it

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

15.01.2018

Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA

L'Impressionismo ha lasciato una traccia profonda nella storia dell'arte muovendo i suoi passi in Francia a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, e proprio da questi inizi prende movimento la mostra evento "Luci del Nord. IMPRESSIONISMO IN NORMANDIA", dal 3 febbraio al 17 giugno al Forte di Bard.

Leggi tutto »

15.01.2018

StArt_ Studi per l'Arte: terza fase

Dong Jinnge, Alice Faloretti, Adelisa Selimbasic, Caterina Casellato, Niccolò Masiero Sgrinzatto, Giovanna Bonenti, Cristiano Vettore, Gianni D'Urso, Beatrice Gelmetti, Chiara Principe sono i giovani finalisti selezionati a dicembre.

Leggi tutto »

13.01.2018

I presepi artistici del Trentino Alto Adige messaggeri di pace

23 opere d'arte, realizzate dagli artigiani scultori del Trentino Alto Adige dall'1 gennaio sono esposte per la prima volta al pubblico a Mosca, nella Cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore, dove si potranno ammirare fino al prossimo 28 febbraio.

Leggi tutto »

13.01.2018

31 Festival Liszt Albano 

Leonardo Pierdomenico Vincitore del “Raymond E. Buck” Jury Discretionary Award al prestigioso concorso pianistico internazionale “Van Cliburn” 2017, al 31° Festival Liszt Albano 
14 gennaio 2018: il Festival Liszt prosegue la valorizzazione delle eccellenze della musica classica italiana nella scenografia ottocentesca di Palazzo Savelli

Leggi tutto »

13.01.2018

Zoran Music. Occhi vetrificati

Dal 27 gennaio al 2 aprile, il Civico Museo "Revoltella" di Trieste propone al pubblico un nucleo, inedito, di 24 disegni che Zoran Music realizzò nel 1945, mentre era imprigionato a Dachau. L'esposizione, intitolata "Zoran Music. Occhi vetrificati", è promossa dal Comune di Trieste-Assessorato alla Cultura e curata da Laura Carlini Fanfogna.

Leggi tutto »

13.01.2018

Abbecedario del buon terrestre

Tratto dall’omonimo libro pubblicato nel 2015 da Ricerche&Redazioni, il teatro di strada dello spettacolo “Abbecedario del buon terrestre” porta bambini e adulti a ricostruire il senso delle parole e la nostra memoria più profonda. 

Leggi tutto »

10.01.2018

A San Teonisto di Treviso il ritorno di 19 opere pittoriche

Sabato 13 gennaio alle 11.30 una cerimonia pubblica segnerà il ritorno in San Teonisto, antica chiesa trevigiana, di 19 delle 22 opere pittoriche che erano patrimonio dell'edificio monastico sino alla sottrazione napoleonica del 1810.

Leggi tutto »

09.01.2018

Festival International de Programmes Audiovisuels di Biarritz

In gara per Audience award competition l’italiano Matteo Raffaelli con Mareyeurs Produzione Ocean Film di Francesco Congiu
Tra etica del consumo e politica globale, commercio massivo e consumo incontrollato, filiera produttiva africana ed Europa dei migranti, la storia del mareyeur senegalese Ibrahima

Leggi tutto »