Ti trovi in:  Inizio > Cultura – La Luna nel pozzo di Rossella De Stefani a CandelarArte 2018

 

La Luna nel pozzo di Rossella De Stefani a CandelarArte 2018

Rossella De Stefani  www_rosselladeste_altervista_org

La Pro Loco di Candelara e l’Accademia AIIA hanno il piacere di invitare la cittadinanza, gli appassionati d’arte ed i turisti all’inaugurazione della mostra monografica di Rossella De Stefani intitolata: “La Luna nel pozzo”.

Inaugurazione della mostra “La Luna nel pozzo” di Rossella De Stefani

La presente mostra apre la rassegna espositiva “CandelarArte 2018”, curata da Lorenzo Fattori, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro e del Consiglio di “Quartiere n. 3 delle colline e dei castelli”. L’inaugurazione avverrà giovedì 10 maggio 2018, alle ore 18.30, presso “La piccola Galleria Comunale – San Domenico” di Pesaro. Sarà presente l’artista e il curatore della mostra.

Rossella De Stefani nasce a Pesaro, si diploma all’Istituto d’Arte “Ferruccio Mengaroni” di Pesaro. Prosegue la sua formazione presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, seguendo il corso di “pittura”. Ha frequentato inoltre l’Accademia AIIA di Candelara, dove successivamente è stata anche insegnante. Nel suo percorso ha utilizzato con abilità diverse tecniche: la pittura ad olio, l’acquarello, l’incisione, la grafica e non ha disdegnato l’utilizzo dei gessetti su strada.

Rossella non ama parlare di sé, ma preferisce esprime le sue emozioni attraverso la pittura; nel suo sito web si presenta così al suo pubblico: “la pittura è per me espressione dell’anima, ne ho bisogno per analizzarmi, capirmi ma anche per espormi e confrontarmi. La uso per dominare i miei sentimenti, razionalizzarli”. Rossella con la pittura racconta la sua visione del mondo. Le sue opere partono da un’osservazione della quotidianità ma l’immagine pittorica finale è frutto di una visione surreale ed emozionale del mondo, visto attraverso non solo i suoi occhi ma, soprattutto, la sua mente. Rossella è una pittrice figurativa ma è interessata soprattutto allo studio delle emozioni che animano le sue composizioni ed il risultato pittorico finale è molto lontano dal realismo.

Rossella ama cimentarsi tanto nell’arte del ritratto quanto in quella del paesaggio dal vero, ma sicuramente lo studio del corpo femminile è quello che risulta essere più convenzionale al suo linguaggio artistico-poetico; tuttavia lo studio del corpo femminile e del paesaggio si fondono spesso insieme in un unico componimento e ne escono i migliori risultati dei suoi studi.

Ha voluto intitolare la sua mostra “La luna nel pozzo”, una diffusa espressione linguistica che letteralmente vuol dire far credere che in quel riflesso della luna in fondo ad un pozzo, che pare così a portata di mano, ci sia veramente la luna; si tratta di una sorta di illusione ottica che però si infrange non appena si cerca di tirare fuori dal pozzo la luna riflessa. In senso più negativo può significare anche far credere cose assurde, impossibili, generalmente allo scopo di raggirare qualcuno come illudere, lusingare e creare false illusioni. La pittura di Rossella è armoniosa, lussureggiante e quasi un miraggio perché forse abbellisce la realtà per renderla meno cruda. È intrisa di un messaggio riflessivo: ecco allora che la figura, come il paesaggio, spesso è ricostruito attraverso delle linee curve che geometrizzano lo spazio ed i corpi, quasi fossero dei pilastri portanti di un edificio o lo scheletro di un corpo. Ma queste linee, spesso sono anche vettori, che imprigionano in loro la forza vitale e la dirottano in direzioni date. Rossella a proposito afferma che: “la geometria dei miei quadri è un’illusione, prova a creare un ordine in qualcosa che non è schematizzabile: il caos delle mie emozioni”. Ecco che quell’ordine apparente è dato dall’immagine della luna che si riflette sulla superficie dell’acqua ma subito si infrange se qualcuno la tocca con le mani o cerca di interpretare il significato dell’immagine dipinta che è solamente apparenza; un’immagine affascinante e serena, ma è in realtà un’attenta e severa riflessione del mondo che circonda l’artista.

 

La mostra rimarrà allestita presso “La piccola Galleria Comunale – San Domenico” fino a mercoledì 16 maggio 2018 e sarà visitabile con il seguente orario di apertura:

Tutti i giorni dalle 16 alle 20.00.
 

Sarà possibile richiedere visite per singoli o gruppi anche in altri orari contattando l’artista al numero 3362564958. Sul sito www.candelara.com potrete trovare il calendario completo delle nostre iniziative!

 

Lorenzo Fattori

(direttore artistico di “CandelarArte”)

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

22.09.2018

ROMA FRINGE FESTIVAL 2019

roma fringe festival 2019

Bando aperto per il ROMA FRINGE FESTIVAL 2019 - 7 - 27 gennaio 2019
La Pelanda, Piazza Orazio Giustiniani, 4 (Testaccio, Ex Mattatoio)

Torna a Roma il primo Fringe della penisola, con un nuovo bando di partecipazione rivolto a tutte le compagnie, associazioni e singoli artisti indipendenti e un giuria composta da: Manuela Kustermann, Flavia Mastrella, Antonio Rezza, Duccio Camerini, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Giorgio de Finis, Pasquale Pesce

Leggi tutto »

21.09.2018

Castelli d’Aria a Fossombrone con Alessandro Bianconi e Isotta Grazzi

Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Alle 21, nella Chiesa di San Filippo, concerto incentrato sul barocco italiano in collaborazione con
l'associazione musicale "De Antiquo Ordine". Ingresso libero
Domenica 23 settembre a Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Leggi tutto »

19.09.2018

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa a Palazzo Roverella

Arte e Magia Il fascino dell'esoterismo in Europa

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa (promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, con il Comune di Rovigo e l'Accademia dei Concordi, a Palazzo Roverella sino al 27 gennaio, a cura di Francesco Parisi) indaga i rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1860 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, in particolare tra il pensiero magico-irrazionalista e la sua influenza sulle arti figurative europee.

Leggi tutto »

19.09.2018

Sergio Orabona a Castelli d’Aria

Sergio Orabona

Protagonista Sergio Orabona, organista della celebre “Nikolaus Kirche” di Stoccarda. Ingresso libero
Venerdì 21 settembre “Castelli d’Aria” a Cantiano, concerto nella seicentesca Collegiata di San Giovanni

Leggi tutto »

19.09.2018

Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio di Cinzia Migani

Cinzia Migani - Poto by Elisabetta Mandrioli

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo settembre 2018 è disponibile “Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio”, pubblicato nella collana “Cause e affetti” diretta dalla stessa autrice, Cinzia Migani, per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Leggi tutto »

19.09.2018

Mantegna and Bellini a Venezia

BELLINI, dalla Fondazione Querini Stampalia di Venezia a Londra

"Mantegna and Bellini", la mostra europea dell'anno, è "made in Venice", almeno in parte. 
Ad accogliere i visitatori che dal 1 ottobre affolleranno la National Gallery di Londra per ammirare quella che è la più attesa mostra della stagione in Europa, sarà il "dittico" della Presentazione di Gesù al tempio, di Giovanni Bellini e Andrea Mantegna.

Leggi tutto »

17.09.2018

LaicitàCinema 2018

acma 2018

#LaicitàCinema giovedì 20 settembre la prima proiezione
Rassegna cinematografica nell'ambito del Festival mediterraneo della Laicita' a cura dell’Associazione A.C.M.A.

L’A.C.M.A., Associazione Cinematografica Abruzzese è stata chiamata anche quest’anno a collaborare all’undicesima edizione del Festival mediterraneo della laicità  (www.itinerarilaici.it/undicesima-edizione-2018) che si terrà a Pescara dal 15 settembre al 21 ottobre 2018.

Leggi tutto »

13.09.2018

Epic Fail #1 PreCario Diario

PreCario Diario

Dopo Principesse e Sfumature - Vincitore Roma Fringe Festival, Coppa Solinas Roma Comic Off 2017 e tra le 100 eccellenze creative del Lazio 2018 - Valdrada Compagnia Teatrale torna con un
nuovo debutto al Teatro Lo Spazio il 21 e il 22 settembre 2018

Leggi tutto »

12.09.2018

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13-14 ottobre 2018 3a FESTA TRANSFRONTALIERA

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13_14 ottobre 2018  3A FESTA TRANSFRONTALIERA

Le eccellenze dell’enogastronomia valdostana in vetrina al Marché au Fort, 14 ottobre 2018

L’Assessorato dell’Agricoltura e Ambiente della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che la manifestazione Marché au Fort, organizzata in collaborazione con la Chambre Valdôtaine, il Comune di Bard e l’Associazione Forte di Bard, si svolgerà domenica 14 ottobre, dalle ore 9.30 alle 18, tra le mura del borgo medievale e del Forte di Bard.

Leggi tutto »

11.09.2018

emigres 2.0 valdostani nel mondo

emigres 2.0 valdostani nel mondo

Giovedì prossimo 13 settembre la presentazione del volume Émigrés 2.0, valdostani nel mondo

La Presidenza della Regione e l’Assessorato dell’Istruzione e Cultura informano che, giovedì 13 settembre alle ore 17, sarà presentato al pubblico presso la Biblioteca regionale ad Aosta il volume  Émigrés 2.0, valdostani nel mondo, scritto da Michela Ceccarelli ed edito da Musumeci Editore. Interverranno il Presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, l’Assessore all’Istruzione e Cultura, Paolo Sammaritani, l’autrice, Michela Ceccarelli e l’editore, Paolo Musumeci. 

Leggi tutto »

11.09.2018

Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy

proibisco ergo sum

Giovedì 13 settembre  h 18:30,  EMPATIA bar e libri Via G. Milli, 4 – TERAMO in collaborazione con Cellula Coscioni Abruzzo presenta il libro  Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy (Fandango) con la partecipazione dei curatori Filomena Gallo e Marco Perduca modera l'incontro Carlo Troilo

Leggi tutto »

11.09.2018

La Banda Grossi. Una storia vera quasi dimenticata -di Claudio Ripalti

Banda Grossi

Riconosciuto di interesse storico – culturale dal MIBAC, ripropone tra realtà e fiction la vicenda di
brigantaggio e avventura che vide protagonisti Terenzio Grossi ed un gruppo di fuorilegge
“La Banda Grossi”, uscirà il 20 settembre nelle sale italiane il film girato nella provincia di Pesaro e Urbino

 

Leggi tutto »