Ti trovi in:  Cultura

 

TRACCE Aspetti dell’Arte Contemporanea

TRACCE

Sabato 19 Maggio 2018, alle ore 18.00, sarà inaugurata la mostra, a cura di Maurizio Vitiello, “TRACCE - Aspetti dell’arte contemporanea” con opere recenti di Luciano Astolfi, Sonia Babini, Alfredo Celli, Maria Cristina Cirilli, Roberto Di Giampaolo, Rita D’Emilio, Gigino Falconi, Marco Vinicio Fattori, Carmine Galiè, Daniele Guerrieri, Giuseppe Liberati, Pasquale Lucchitti, Salvatore Marsillo, Lucio Monaco, Manuela Nori, Achille Pace, Pasquale Pagnottella, Pino Procopio, Miriam Salvalai, Franco Summa presso lo spazio “RespirArt Gallery” di Giulianova. Sino a mercoledì 30 Maggio 2018.

“TRACCE Aspetti dell’Arte Contemporanea”
A cura di Maurizio Vitiello
Dal 19 al 30 Maggio 2018
Giulianova, Corso Garibaldi 30
Vernissage: Sabato 19 Maggio ore 18.00

Corso Garibaldi 30 - Giulianova (TE)
tel: 085 2196725 - mail: respirart.gallery@libero.it
RespirArtGallery


Questa singolare collettiva, in cui si battono tracce e si rilevano evocazioni, illustra e chiarisce aspetti dell’arte contemporanea, tuttora in essere. Vive e vitali sono le flessioni tecno-linguistiche presenti, che si rincorrono su un “fil rouge” di richiami e correlazioni, nell’intenzione di offrire una cortina-vetrina di orizzonti agiti; quasi un serrato ventaglio, lecito, legittimo, fresco, palpitante e, oltremodo battente, di “scambi di confine”. Le nuove piste di produzione, di significativo profilo qualitativo, fanno emergere la partecipazione e il contributo di questi artisti sull’arte odierna nelle diverse segmentazioni delle declinazioni linguistiche. Cogliamo e leggiamo che una pluralità di prospettive per afferrare la varietà del mondo ci permettono di captare profili mentali nuovi e caratteri del reale, resi in modo creativo e originale. La sequenza espositiva, ovviamente variegata, ci prospetta una lettura di alternate coincidenze e di stringenti rispondenze.
Luciano Astolfi guarda all’intimità e determina in esplosioni rapide suggerimenti iconici di vibratile dinamica, nonché per disegnare, con metodo e con misura, il suo contatto con i sentimenti.
Sonia Babini in argomentate composizioni snodate intende relazionare simposi dell’anima,  apertamente spiegata ad accogliere intense correnti cromatiche e scorrimenti vitali di figure per vincere il silenzio.
Alfredo Celli sul flusso di suggerimenti tattili e vibranti dell’immagine combina visioni di spacchi e di tagli, per giungere a comprovare e a tonificare materia e colore in un specularità visuale di accenti e variazioni.
Maria Cristina Cirilli da una chiave primitivista arriva a quozienti espressionisti e nella caratura di una dimensione di carattere che ribalta forza e colla scelta di colori volutamente dominanti chiarisce interlocuzioni seducenti e stimolanti.
Roberto Di Giampaolo è audace e le sue aggettazioni diagonali con colori forti tendono a una rete impressionista, che mostra il carattere dell’artista uscito allo scoperto per esprimere emozioni liberate.
Rita D'Emilio, profondamente ispirata dai pittori preraffaeliti, in particolare da Dante Gabriel Rossetti e da altri maestri del romanticismo e dell’accademismo, ha intensificato la sua ricerca per migliore la tecnica esecutiva e in una direttrice psico–sociale vicina alle tematiche femminili, pur tenendo sempre conto del recupero dei canoni classici, che oggi chiameremmo citazionisti.
Gigino Falconi, pittore dolcissimo per i suoi chiarori lunari, può tutto, e comprendiamo che nella bravura dei suoi bianchi luminescenti i turgori della carne impegnano gli squarci visivi mentre controbilanciano e si stagliano severe fissità umbratili.
Marco Vinicio Fattori con contrappuntate ed elette astrazioni di estrema e razionale congiuntura segnica riesce a distribuire una modularità di linee e sintesi formali capaci di sottolineare minimalismi tonali e selezionate abbreviazioni.
Carmine Galiè sposta la sua frontiera emergente di colorazioni per riattraversare dimensioni oniriche, che sfidano le metamorfosi dell’anima per avvicinarsi alle insondabilità misteriche che viaggiano nella psiche.
Daniele Guerrieri nelle addensate accezioni plastiche marca frammenti, pulsanti di fremiti di energie e di colorazioni espressive, perché arrivino a segnare un tempo interiore e rendano profonde prese di sfumature di coscienza.
Giuseppe Liberati, maestro indiscusso di giochi sorprendenti nell’esercizio della produzione ceramica contemporanea, è stimolato a sfidare, in prove e saggi, una costellazione di novità per una teoria futura del possibile, che possa integrare l’equilibrato figurativo e lo slancio astratto.
Pasquale Lucchitti assale il tempo della storia e della vita, il tempo dell’emozione e del sentimento su cui catalizza il suo massimo interesse e regola con inquadrature e specchiamenti una caratterizzazione di passi certi per accendere l’attenzione del pubblico e della critica. Affronta le sue visioni interne e diventa un analista-indagatore della coscienza. Valuta riflessioni, commenta suggestioni e rimette considerazioni.
Salvatore Marsillo accorda, con efficacia rivelatrice, intonazioni espressionistiche e con sillabate successioni riesce a sostanziare immagini flessibili, che ricombinano atmosfere “glam” e ri-disegnano ludici sentieri neo-fantasy.
Lucio Monaco punta dritto alla contemporaneità e in ricomposizioni abbreviative di effrazioni segniche e di montaggi scenici, da soluzioni filmiche a traduzioni cronachistiche, mutua e ricalca “affiches” per riportare “tranches de vie”.
Manuela Nori guarda alla natura e alle sue estrinsecazioni figurali, che inquadra con colori vivi, nonché al respiro del mare e del cielo, che chiarisce con striature in blu. Le interessa l’ambiente che dovrebbe essere sempre preservato e tutelato.
Achille Pace è conferma esaltante di una giovinezza intellettuale, perché il suo filo trasparente, in filigrana o quasi invisibile o, marcatamente, segnalato da una vivissima cromia, trapassa tempo e spazio; insomma, persistentemente, continua il senso speculativo, in senso filosofico-esistenziale, del suo “filo”, che è astrazione “concettuale“.
Pasquale Pagnottella dipinge e disegna fin da bambino, ha proseguito come grafico in diversi studi pubblicitari e la conoscenza, dal 2002, del settore tessile gli ha permesso di sperimentare trattamenti mentre, dal 2006, nella Wash Italia spa nel reparto ricerca e sviluppo, come responsabile delle attività sperimentali e colorazioni, ha raccolto un’ulteriore conoscenza tecnologica e, così, tutto questo sapere lo cogliamo nei suoi elaborati intensamente concilianti con le dinamiche moderne, tra simbolismi figurali e trascinamenti informali di fondo.
Pino Procopio fa vivere ben distinti personaggi, subito simpatici, che raccontano, in parzialità visive, storie comuni e in beffardi e caricaturali momenti li fa assurgere a protagonisti e quasi li imparenta a quelli di George Grosz, Benito Jacovitti, Franz Borghese, Lucio Diodati.
Miriam Salvalai è interessata alla forza della natura e alla sua capacità di sostenere l’habitat e il mare, gli alberi, i paesaggi la convincono che nei termini attuali quel patrimonio deve essere salvaguardato e il suo sguardo attento diventa verifica dell’anima del mondo.
Franco Summa, con alle spalle più inviti a “La Biennale” di Venezia, è un brillante artista che ha riservato particolare ed eccellente attenzione al tema ambientale, sia urbano che domestico, e oggi in un “rainbow” di colori timbrici motiva un’appropriazione consona degli spazi, che ci induce a pensare, anche, a sue sponde illustri, quali Daniel Buren e Guy de Rougemont.
(Maurizio Vitiello - Napoli, 14 Maggio 2018)

SCHEDA INFORMATIVA
Mostra: "TRACCE”
Collettiva di: Luciano Astolfi, Sonia Babini, Alfredo Celli, Maria Cristina Cirilli, Roberto Di Giampaolo, Rita D’Emilio, Gigino Falconi, Marco Vinicio Fattori, Carmine Galiè, Daniele Guerrieri, Giuseppe Liberati, Pasquale Lucchitti, Salvatore Marsillo, Lucio Monaco, Manuela Nori, Achille Pace, Pasquale Pagnottella, Pino Procopio, Miriam Salvalai, Franco Summa
A cura di: Maurizio Vitiello
Luogo: RespirArt Gallery – Corso Garibaldi 30, Giulianova (TE)
Inaugurazione: sabato 19 Maggio 2018 - ore 18.00
Durata mostra: dal 19 all’30 Maggio 2018
Orari mostra: dal lunedì al sabato 10,00/13,00 e 16,00/20,00 – o su appuntamento
Informazioni: tel. 085 2196725 – mob. 349 6736222 (Berardo Montebello) - 327 5467842 (Jessica Montebello)
mail: respirart.gallery@libero.it
pagina Facebook: RespirArt Giulianova

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

11.11.2019

Photolux Festival -IV Biennale Internazionale di Fotografia di Lucca

Photolux Festival -IV Biennale Internazionale di Fotografia di Lucca

LUCCA - DAL 16 NOVEMBRE ALL’8 DICEMBRE 2019 LA IV EDIZIONE DI PHOTOLUX FESTIVAL MONDI | NEW WORLDS

Oltre 20 mostre diffuse in sei sedi nel cuore della città toscana, per uno degli appuntamenti di fotografia più interessanti del panorama europeo.

Tra le esposizioni più attese, quella che celebra il 50° anniversario del primo uomo sulla Luna, il progetto Gossan: Mars Mission di Joan Fontcuberta, l’antologica di Romano Cagnoni a un anno dalla sua scomparsa.

La grande fotografia è in rampa di lancio!

Leggi tutto »

11.11.2019

Fotografie in carcere di Margherita Lazzati

il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano ospita la mostra di Margherita Lazzati

AL MUSEO DIOCESANO CARLO MARIA MARTINI DI MILANO DAL 15  NOVEMBRE 2019 AL 26 GENNAIO 2020 LA MOSTRA DI MARGHERITA LAZZATI FOTOGRAFIE IN CARCERE 
MANIFESTAZIONI DELLA LIBERTÀ RELIGIOSA

L’esposizione presenta 50 immagini che documentano il libero esercizio della fede da parte dei detenuti, nella quotidianità del carcere di Milano Opera.

GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE 2019 DALLE ORE 11.30 ALLE ORE 13.00 Milano, Museo Diocesano Carlo Maria Martini  (ingresso da piazza Sant’Eustorgio 3)

Leggi tutto »

10.11.2019

Otto donne e un mistero di Robert Thomas ad Aosta

Otto donne e un mistero

Otto donne e un mistero di Robert Thomas
con Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino, Paola Gassman e con Antonella Piccolo, Claudia Campagnola, Giulia Fiume, Mariachiara Di Mitri

La Pirandelliana srl - Compagnia Molière srl in collaborazione con ABC Produzioni

Leggi tutto »

10.11.2019

La Bibliotheca Magica di Jesi

La-Bibliotheca-Magica di Jesi

La Bibliotheca Magica
 
Mostra documentaria
Un nuovo percorso espositivo verrà inaugurato il 14 novembre alla Biblioteca Comunale di Jesi, all'interno della suggestiva Sala Planettiana di Palazzo della Signoria: i documenti esposti spaziano dall'astronomia all'astrologia, dalle profezie all'alchimia.

Leggi tutto »

10.11.2019

MUSEO NAZIONALE 150 opere d'arte della storia d'Italia

Museo Nazionale 150 opere d'arte

MUSEO NAZIONALE
150 opere d'arte della storia d'Italia

Un museo virtuale che raccoglie 150 capolavori dell'arte italiana selezionati e commentati da archeologi, storici dell'arte e critici
A cura di Monica D'Onofrio

In libreria dal 14 novembre

Leggi tutto »

09.11.2019

TUMARANKÉ IO NON ODIO

IO NON ODIO presenta TUMARANKÉ

IO NON ODIO presenta TUMARANKÉ
Il film documentario collettivo che vede protagonisti i migranti minori non accompagnati residenti a Siracusa
12 novembre ore 9.30 - Cinema Multisala Giulio Cesare (Viale Giulio Cesare, 229 - Roma)
13 novembre ore 9.30 -  IIS Pontecorvo (Via XXIV Maggio n. 106 - Pontecorvo, FR)

Leggi tutto »

08.11.2019

Premio Metauro 2019 al Monastero di Montebello

Premio Metauro al Monastero di Montebello

Cerimonia al Monastero di Montebello (Isola del Piano), dove una giuria popolare decreterà il vincitore tra i 3 finalisti selezionati dalla giuria tecnica presieduta dal poeta urbinate Umberto Piersanti
Sabato 9 novembre si assegnerà il “Premio letterario Metauro”, alla XXVI edizione

Leggi tutto »

06.11.2019

RAPHAEL WARE. I colori del Rinascimento ad Urbino

Ad Urbino Raphael Ware la grande maiolica rinascimentale

31 Ottobre 2019 - 13 Aprile 2020
Urbino, Galleria Nazionale delle Marche - Palazzo Ducale di Urbino. RAPHAEL WARE. I colori del Rinascimento - Mostra a cura di Timothy Wilson e Claudio Paolinelli. Direzione di Peter Aufreiter

La Galleria Nazionale delle Marche, dal 31 ottobre 2019 al 13 aprile 2020, svela 147 raffinati esemplari di maiolica rinascimentale italiana, provenienti dalla più grande collezione privata del settore al mondo.

Leggi tutto »

04.11.2019

Flashback 2019

Flashback, Torino, i risultati della 7ma edizione

Flashback chiude con un numero di visitatori in crescita, una preview che ha visto una forte partecipazione di collezionisti, direttori di musei e addetti ai lavori e importanti vendite riportate dai galleristi presenti. Sebbene le transazioni siano ovviamente riservate, non sono mancate indiscrezioni su vendite significative che testimoniano della qualità dell'offerta della manifestazione che con questa edizione compie soli 7 anni.

Leggi tutto »

04.11.2019

Io non odio con Michela Murgia

Io non odio con Michela Murgia

IO NON ODIO giunge al suo terzo appuntamento e prosegue il suo percorso di sensibilizzazione degli studenti partendo dall’analisi del linguaggio e delle parole della violenza, per arginare omofobia, razzismo, bullismo e sessismo. 

Leggi tutto »

31.10.2019

Ignazio Schifano espone alla Palazzina Azzurra

Ignazio Schifano espone alla Palazzina Azzurra

Due saranno i momenti inaugurali per la grande mostra del pittore palermitano Ignazio Schifano che apre i battenti alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto questo weekend. La mostra, dal titolo “L’altro Schifano: l’azzardo pittorico di Ignazio Schifano”, avrà un anteprima sabato pomeriggio alle 17.30, mentre il vernissage si terrà domenica mattina alle ore 11.

Leggi tutto »

30.10.2019

Olivo Barbieri. Mountains and Parks ad Aosta

Olivo Barbieri. Mountains and Parks ad Aosta

Olivo Barbieri. Mountains and Parks è la personale dedicata ad uno dei maggiori fotografi contemporanei che verrà inaugurata al Centro Saint-Bénin di Aosta venerdì 15 novembre 2019 alle ore 18 e rimarrà aperta fino a domenica 19 aprile 2020. L'esposizione, curata da Alberto Fiz, è organizzata dalla struttura Attività espositive dell'Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Regione autonoma Valle d'Aosta.

Leggi tutto »