Ti trovi in:  Inizio > Libri – Franco Caccia, Una buona pratica di cura della non autosufficienza

 

LIBRI

 

Franco Caccia, Una buona pratica di cura della non autosufficienza

Il progetto, un caso esemplare di welfare nel panorama nazionale e regionale, nasce con l'intento di creare un modello sperimentale nel campo dell'assistenza domiciliare rivolta a persone non autosufficienti.

Presentato il libro “Una buona pratica di cura della non autosufficienza” nella Sala Oro della Cittadella regionale del sociologo e dirigente Asp, Franco Caccia, che racconta un'esperienza concreta: il progetto sperimentale Home Care Premium realizzato dall'Azienda Sanitaria di Catanzaro con la partnership di Inps Calabria nel triennio 2014-2017.

Scopo dei promotori infatti è stato quello di dare alle famiglie i supporti economici e organizzativi per rendere possibile la permanenza a domicilio del congiunto non autosufficiente. I benefici previsti sono stati di due tipi: un contributo economico massimo di 1.300 euro mensili, determinato sulla base del livello di non autosufficienza e sul reddito Isee, e servizi professionali, domiciliari ed extra domiciliari, per il mantenimento delle autonomie e il potenziamento delle relazioni con il contesto esterno. Ciascun ambito sociale ha potuto prendere in carico un numero definito di beneficiari. In particolare per il biennio 2013-2015 il numero di assistiti sono stati 140. All'incontro con la stampa hanno preso parte l'Assessore al Lavoro e alle Politiche Sociali Angela Robbe, il Dirigente generale del dipartimento Fortunato Varone, il presidente regionale di Fedresanità Anci, Giuseppe Varacali, il direttore generale Asp di Catanzaro Giuseppe Perri, Francesco Candia, vicepresidente di Anci Calabria, Don Biagio Amato presidente della Fondazione Betania, il Dirigente della direzione regionale dell'Inps Luigi Sculco e l'autore del libro e dirigente Asp Franco Caccia.

Diversi sono stati gli interventi durante l'incontro. L'Assessore Angela Robbe ha sottolineato “l'importanza di questo progetto che costituisce una buona pratica e un esempio di sinergia tra soggetti istitruzionali basato sull'esigenze reali della persona”.

“Quello che dobbiamo fare – ha aggiunto l'Assessore Robbe – è proprio ragionare su come avvicinare i servizi agli utenti. Questo è l'obiettivo da portare a compimento mettendo a sistema tale metodo. Ovvero, saper ascoltare, rispondere in maniera coerente ai bisogni del territorio e corrispondere con azioni mirate all'esigenze di cambiamento. La nostra bussola è l'Articolo 3 della Costituzione per cui tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali, ma bisogna considerare anche che ci troviamo di fronte a persone diverse e con esigenze diverse. È in questa direzione dobbiamo muoverci, mettendo insieme una comunità attiva in cui tutti i soggetti siano sinergici e responsabili. Sono convinta che riusciremo a breve a rimettere in piedi un tavolo di lavoro per riformare il Welfare regionale che tenga al centro i bisogni delle persone ma che richiami tutti alle proprie responsabilità. Dobbiamo essere attrezzati perché non possiamo più consentirci di non avere un modello che nelle altre regioni esiste da venti anni”.

“Il libro e il progetto in esso racchiuso – ha invece dichiarato il Dirigente Fortunato Varone – descrive un ottimo livello di alleanze interistituzionale, un fronte comune, in questo caso tra Inps e Regione, per migliorare i servizi verso i cittadini”. g.m.

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

20.02.2020

Leonardo da Vinci e Guido da Vigevano a Milano

Leonardo da Vinci, Studio anatomico di gambe pietra rossa, penna e inchiostro scuro su carta bianca con preparazione rossa sul recto © Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

L’esposizione pone a confronto i modi di raffigurazione anatomica di due geni del passato, attraverso le riproduzioni del capolavoro di Guido da Vigevano, Anothomia designata per figuras, e di alcuni fogli di Leonardo da Vinci che evidenziano l’evoluzione dei suoi studi sul corpo umano.

Leggi tutto »

19.02.2020

L’ultimo romantico a Mamiano di Traversetolo

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Leggi tutto »

19.02.2020

Flora dolomitica: 50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Flora dolomitica  50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Le 50 specie floristiche più significative delle Dolomiti, con schede, mappe di distribuzione, curiosità e meravigliose immagini, in una fruttuosa collaborazione tra la Fondazione Dolomiti UNESCO e la Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Leggi tutto »

18.02.2020

Presentato il libro di Marcello Filotei L'ultima estate

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"

Serata organizzata dalla Fondazione Campana dei Caduti

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"
Una serata sul filo dell'emozione quella vissuta ieri presso la Sala degli Specchi di Rovereto.

Leggi tutto »

12.02.2020

Patrizia Laquidara C’è qui qualcosa che ti riguarda

Patrizia Laquidara

Il nuovo live di Patrizia Laquidara, definita dalla critica “un’autrice capace di rinnovare la canzone d’autore” e “una delle voci più intense e liriche della nostra musica cosiddetta leggera”, prende il nome dal suo ultimo album C’è qui qualcosa che ti riguarda, inserito nel maggio 2019 nella cinquina del Premio Tenco come miglior album.

Leggi tutto »

12.02.2020

Martina Galletta in Permette? Alberto Sordi

Martina Galletta

Nell'anno in cui si festeggia un secolo di Federico Fellini, sarà Martina Galletta a dare volto, voce e corpo alla sua amata Giulietta Masina nel film ‘Permette? Alberto Sordi’, coproduzione Rai Fiction – Ocean Productions, di Luca Manfredi con Edoardo Pesce, prossimamente su Rai 1 e al cinema il 24, 25 e 26 febbraio.

Leggi tutto »

10.02.2020

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo 13 febbraio #poliamore a INDUSTRIE FLUVIALI. Il nuovo Ecosistema Cultura di Roma
Giovedì 13 febbraio 2020 ore 18.00-20.00 Industrie Fluviali, Via del Porto Fluviale 35

Leggi tutto »

10.02.2020

ATLANTE DEL GRAN KAN. Autobiografie di una città

L’Atlante del Gran Kan

L’Atlante del Gran Kan è un’occasione attraverso cui il teatro restituisce una comunità a se stessa dopo un lavoro di apertura, di dialogo, di segreti svelati o il dono di un ricordo prezioso che veniva custodito gelosamente nel chiuso del nostro tempio privato.

Leggi tutto »

10.02.2020

Docudì2020 inizio proiezioni dei film in concorso

Docudì2020

Giovedì 13 febbraio terzo appuntamento con Docudì - concorso di cinema documentario, in svolgimento presso il museo d’arte moderna Vittoria Colonna a Pescara.

Leggi tutto »

10.02.2020

Passione e Resurrezione di Cristo nella mostra GAUGUIN, MATISSE, CHAGALL

GAUGUIN, MATISSE, CHAGALL. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani

Oltre 20 opere di Paul Gauguin, Auguste Rodin, Marc Chagall, Georges Rouault, Henri Matisse e di altri protagonisti dell’arte francese a cavallo tra il XIX e XX secolo, provenienti dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani, ripercorrono i temi della Passione,del Sacrificio e della Speranza.

Leggi tutto »

02.02.2020

Da Donatello a Riccio a Padova

A nostra immagine. Scultura in terracotta del Rinascimento DA DONATELLO A RICCIO

A nostra immagine. Scultura in terracotta del Rinascimento DA DONATELLO A RICCIO
Mostra a cura di Andrea Nante e Carlo Cavalli. 
Secoli, dispersioni, furti, indifferenza, vandalismi hanno quasi completamente distrutto o disperso un patrimonio d’arte unico al mondo: le sculture in terracotta rinascimentali del territorio padovano.

Leggi tutto »

01.02.2020

Serena Corsi, Donne di fiume e d'inchiostro

Serena Corsi, Donne di fiume e d'inchiostro

Marta, che insegna matematica e scrive favole per bambini, scopre che quella mattina la madre Clio è uscita di casa ma non è più rientrata. È scomparsa.
I giorni passano, e mentre le ricerche di Clio continuano, Marta ripercorre il loro mezzo secolo di vita di madre e figlia, in un valzer luminoso e dolente che rende conto dell’incedere della Storia, degli angoli ciechi l’una all’altra ma anche delle altezze vertiginose della loro relazione.

 

Leggi tutto »