Ti trovi in:  Inizio > Convegni – A Trento lezioni di Storia quando la moda guarda a Oriente

 

CONVEGNI

 

A Trento lezioni di Storia quando la moda guarda a Oriente

"Lezioni di Storia": quando la moda guarda a Oriente
Nel Cinquecento due grandi rivoluzioni ‒ la stampa e le scoperte geografiche ‒ favorirono la conoscenza delle terre lontane e con essa in Occidente arrivarono alcuni capi che divennero ben presto di tendenza. Un argomento che domenica 19 novembre a Trento, presso la Sala della Filarmonica, verrà approfondito da Maria Giuseppina Muzzarelli, docente di Storia medievale e di Storia del costume e della moda all’Università di Bologna.

 

Lezioni di Storia_ quando la moda guarda a Oriente

Penultimo appuntamento domenica 19 novembre a Trento, presso la Sala della Filarmonica

 L’incontro con la professoressa Muzzarelli è il penultimo dell’edizione 2017 delle "Lezioni di Storia - Guardando a Oriente". Sull’iniziativa, che in queste settimane ha sempre riempito sia il Teatro Sociale di Trento sia il Teatro Zandonai di Rovereto, il sipario calerà il 26 novembre, quando allo Zandonai arriverà Domenico Quirico che tratterà un argomento quanto mai di attualità, “Isis, nascita di un nuovo califfato”. 
La lezione di domenica 19 novembre sarà visibile martedì 21 sul canale Youtube della Fondazione Museo storico del Trentino e mercoledì 22 sul sito di History Lab hl.museostorico.it.

Al centro dell’Orientalismo vi è l’idea della differenza profonda fra Occidente ed Oriente. Un dualismo che pervase numerosi settori e di cui la moda non è stata immune. Di questo e di molto altro si parlerà domenica 19 novembre a Trento, presso la Sala della Filarmonica, dove è attesa Maria Giuseppina Muzzarelli, che relazionerà su “1950 -La moda guarda all’Oriente”.
L’occasione è rappresentata dal settimo appuntamento con le “Lezioni di Storia”, ideate dagli Editori Laterza e promosse dalla Provincia autonoma di Trento, dalla Regione autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol, dal Comune di Trento e dal Comune di Rovereto, e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e la collaborazione tecnica del Centro Servizi Culturali Santa Chiara. 
La studiosa spiegherà come nell’antichità l’Occidente apprezzasse cambiamenti, tessuti pesanti e corpetti opprimenti, mentre la moda orientale proponesse - o si immaginava che lo facesse - abiti poco strutturati e fogge immutabili. Nel Cinquecento due grandi rivoluzioni ‒ la stampa e le scoperte geografiche ‒ favorirono la conoscenza reciproca e in Occidente ci si cominciò a vestire all’orientale. Tra i capi più gettonati ed oggetto di ammirazione da parte degli europei troviamo il turbante, il cui nome deriva dal persiano antico “dūlband”. Utilizzato da musulmani, induisti e sikh, era simbolo di eleganza, forza e cultura. In particolare era la testa resa ingombrante da questi copri capi a colpire gli intellettuali italiani, che riconoscevano al mondo arabo un ruolo importante e di sintesi fra cultura classica e cultura moderna. Così a Venezia, centro culturale di primaria importanza, e nei Paesi Bassi, dove le culture si incontravano e si scontravano quasi quotidianamente, la moda del turbante si impose con forza ed esso diventò l’espressione massima della libertà dell’intellettuale.

Info
L’ingresso alle Lezioni è libero fino ad esaurimento posti. I biglietti potranno essere ritirati presso le casse dei teatri a partire dalle ore 10. 
La partecipazione è valida ai fini dell'aggiornamento professionale dei docenti della scuola della Provincia autonoma di Trento. La frequenza di una lezione corrisponde ad un'ora di formazione.
Si segnala che la Sala della Filarmonica può ospitare un massimo di 250 persone. La lezione di domenica 19 novembre sarà visibile martedì 21 sul canale Youtube della Fondazione Museo storico del Trentino https://www.youtube.com/results?search_query=fondazione+museo+storico+trentino e mercoledì 22 sul sito di History Lab http://hl.museostorico.it/

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

21.04.2018

Intervista di Alessia Mocci a Giancorrado Barozzi

Storico di formazione, Giancorrado Barozzi dal 1986 al 2000 ha diretto l'attività scientifica dell'Istituto Mantovano di Storia Contemporanea. Per conto della Regione Lombardia e di altri Enti ha realizzato ricerche nei campi della storia sociale, delle tradizioni del lavoro e della narrativa orale.

Leggi tutto »

20.04.2018

Al Museo Boncompagni Ludovisi di Roma, Ferruccio Gard e gli Intrecci dinamici

Il 10 maggio 2018 alle ore 18.00 il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli presenterà al Museo Boncompagni Ludovisi diretto da Matilde Amaturo, la mostra FERRUCCIO GARD. INTRECCI DINAMICI a cura di Lorenzo Canova, storico dell'arte, critico d'arte e docente di storia dell'arte contemporanea all'Università del Molise.

Leggi tutto »

19.04.2018

Festival Les Mots 2018

Una splendida nona edizione del Festival Les Mots all’insegna della lungimiranza. Letteratura, poesia, narrativa e poi musica, teatro, enogastronomia della Valle, le testimonianze commoventi del lavoro dell’associazionismo insieme alle esperienze più gioiose dal mondo della scuola.

Leggi tutto »

17.04.2018

I 30 anni di AKIRA con Lorenzo Ceccotti e Mauro Uzzeo

Con l’introduzione di due ospiti d’eccezione - Lorenzo Ceccotti in arte LRNZ, fumettista e illustratore, e Mauro Uzzeo, sceneggiatore e regista attivo nel campo del fumetto, del cinema e della televisione - in occasione dei suoi 30 anni, AKIRA, uno dei più rappresentativi lungometraggi di animazione, sarà presentato ai ragazzi degli istituti superiori di Roma e del Lazio il 18 aprile 2018 al Cinema 4 Fontane di Roma per La Città Incantata, Progetto Scuola ABC promosso da Regione Lazio e Roma Capitale.

Leggi tutto »

15.04.2018

A Pienza l'arte ideale di Luciano Regoli

L'ideale perfezione di Pienza, patrimonio UNESCO nel cuore della Val d'Orcia, è il naturale palcoscenico per un'importante mostra di Luciano Regoli, l'artista che ha fatto del contrasto all'asserita "Morte della Pittura Figurativa" la sua missione. L'esposizione vedrà anche la presenza di una selezione di opere dei suoi allievi appartenenti alla Scuola dell'Elba, da lui fondata.

Leggi tutto »

14.04.2018

THE HARVEST - IL RACCOLTO di Andrea Paco Mariani

Il documentario The Harvest, del regista Andrea Paco Mariani, racconta la condizione di sfruttamento in cui versano i membri della comunità Sikh dell'Agro Pontino, impiegati come braccianti agricoli e costretti a subire violenze e vessazioni sul posto di lavoro da parte dei caporali.

Leggi tutto »

14.04.2018

Piera degli Esposti con ABC

È Roma la seconda tappa di A Spasso con ABC, Progetto Scuola promosso da Regione Lazio con Roma Capitale che il 16 aprile 2018 porterà gli studenti degli istituti superiori di Roma e del Lazio a rileggere la Capitale nella sua trasformazione avvenuta nel corso dei tempi.

Leggi tutto »

04.04.2018

Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici

“Mi prende d’amore una forma” è la seconda raccolta poetica di Nadia Alberici, edita nel 2018 in coedizione tra Negretto Editore e Gilgamesh Edizioni. La prima silloge, “Terre incolte” è stata pubblicata nel 2015 da Gilgamesh Edizioni.

Leggi tutto »

04.04.2018

KANDINSKY->CAGE chiuse i battenti

A Palazzo Magnani, KANDINSKY->CAGE si conferma la mostra dei record e dell'eccellenza. 
KANDINSKY->CAGE chiuse i battenti con all'attivo poco meno di 42 mila visitatori. Un numero che segna un record.
La Fondazione Palazzo Magnani si dichiara davvero soddisfatta per la scommessa qualitativa vinta con questa mostra. 

Leggi tutto »

04.04.2018

Il giro del mondo in cinquanta film

Saison Culturelle 2017/2018- Il giro del mondo in cinquanta film. Programma di aprile e maggio 2018
L’Assessorato dell’Istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica la programmazione dei film per i mesi di aprile e maggio 2018 della rassegna Il giro del mondo in cinquanta film, organizzata nell’ambito della Saison Culturelle 2017/2018 al Théâtre de la Ville

Leggi tutto »

02.04.2018

Michael Braungart il 5 aprile a Padova per Segnavie

Giovedì 5 aprile, all'Auditorium dell'Orto Botanico (ingresso da Prato della Valle), Michael Braungart intervistato da Gabriele Beccaria, sarà protagonista dell'ottava edizione di "Segnavie", il fortunato format di incontri e confronti ideato e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. "Il mondo non è usa e getta. Dalla culla alla culla: il cerchio della vita" è il tema, assolutamente d'attualità, dell'incontro.

Leggi tutto »

01.04.2018

Artingegna 2018

Procedono a ritmo serrato i lavori di allestimento per l’edizione 2018 del festival dell’artigianato trentino. Venerdì 6 aprile l’inaugurazione. Oltre 200 fra imprese ed enti coinvolti nella manifestazione

Leggi tutto »