Ti trovi in:  Inizio > Teatro – Les Pêcheurs de perles di Bizet.

 

TEATRO

 

Les Pêcheurs de perles di Bizet.

Per la prima volta al Teatro Pergolesi di Jesi l’opera lirica “Les Pêcheurs de perles” di Bizet
“Les Pêcheurs de perles” (I pescatori di perle) di Georges Bizet conl’orchestra, il coro, i solisti del Teatro di Opera e Balletto dell’Accademia Nazionale Kazaka “Abay” di Almaty.

Per la prima volta al Teatro Pergolesi di Jesi l’opera lirica “Les Pêcheurs de perles” di Bizet.
Sabato 16 dicembre alle ore 20,30 e domenica 17 dicembre alle ore 16 va in scena “Les Pêcheurs de perles” (I pescatori di perle) di Georges Bizet conl’orchestra, il coro, i solisti del Teatro di Opera e Balletto dell’Accademia Nazionale Kazaka “Abay” di Almaty.

“Les Pêcheurs de perles” di Bizet


Un titolo di raro ascolto, promosso dal Ministero della cultura e dello sport della Repubblica del Kazakhstan in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, nell’ambito delle celebrazioni per il 25esimo anniversario delle relazioni diplomatiche Italia-Kazakhstan.
Al Teatro dell’Aquila di Fermo il balletto “Il lago dei cigni” giovedì 14 e venerdì 15 dicembre alle ore 21.

Un titolo lirico di raro ascolto, e mai rappresentato a Jesi. Debutta al Teatro Pergolesi “Les Pêcheurs de perles” (I pescatori di perle) di Georges Bizet, sabato 16 dicembre alle ore 20,30 e domenica 17 dicembre alle ore 16, con l’orchestra, il coro, i solisti del Teatro di Opera e Balletto dell’Accademia Nazionale Kazaka “Abai” di Almaty. Dirige Yerbolat Akhmediyarov, la regia è di Lyailim Imangazina, maestro del coro Aliya Temirbekova. In scena anche il corpo di ballo del Teatro “Abay”.

L’imponente produzione lirica (vi sono impegnate oltre 120 persone tra maestranze artistiche e tecniche), in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, giunge a Jesi nell’ambito delle celebrazioni per il 25esimo anniversario delle relazioni diplomatiche Italia-Kazakhstan, e della tournée in Italia del teatro “Abay” promossa e sostenuta dal Ministero della cultura e dello sport della Repubblica del Kazakhstan. Il tour partirà dall’Auditorium della Conciliazione di Roma con un “Gran gala lirico” il 13 dicembre, per arrivare poi al Teatro Pergolesi di Jesi con “Pescatori di perle” e al Teatro dell’Aquila di Fermo con il balletto “Il lago dei cigni” giovedì 14 e venerdì 15 dicembre alle ore 21. Anche le date di balletto, a Fermo, sono organizzate in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini.

Opera lirica in tre atti basata sul libretto di Michel Carré e Eugène Cormon, “Les Pêcheurs de perles” di Georges Bizet debuttò al Teatro Lirico di Parigi nel 1863, quando l’autore non aveva ancora compiuto 25 anni. L’opera rivelò da subito alcuni tratti tipici della creatività di Bizet, come il precoce temperamento lirico drammatico e la fantasia nell’ evocare luoghi, paesaggi e costumi.

Siamo nell’isola di Ceylon (l’attuale Sri Lanka) e la protagonista, Leila – vergine consacrata al Dio Brahma – si trova a infrangere i voti per amore del pescatore Nadir: l’archetipo della Vestale di Spontini, che dai primi dell’Ottocento aveva ispirato librettisti e compositori, tra cui Norma di Bellini, non aveva perduto il suo fascino nella seconda metà del secolo.

Biglietti da 30 a 10 euro. Biglietti acquistabili con Bonus Cultura: 18app e Carta del Docente 

Informazioni e prenotazioni
Jesi, Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi: Tel. 0731 206888 – biglietteria@fpsjesi.com
Prevendite: www.vivaticket.it by Best Union (web, call center, punti vendita autorizzati, mobile), pagamento solo con carta di credito e con una maggiorazione del costo del biglietto intero del 10% ca. a favore del gestore del Servizio

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

20.02.2020

Leonardo da Vinci e Guido da Vigevano a Milano

Leonardo da Vinci, Studio anatomico di gambe pietra rossa, penna e inchiostro scuro su carta bianca con preparazione rossa sul recto © Veneranda Biblioteca Ambrosiana / Mondadori Portfolio

L’esposizione pone a confronto i modi di raffigurazione anatomica di due geni del passato, attraverso le riproduzioni del capolavoro di Guido da Vigevano, Anothomia designata per figuras, e di alcuni fogli di Leonardo da Vinci che evidenziano l’evoluzione dei suoi studi sul corpo umano.

Leggi tutto »

19.02.2020

L’ultimo romantico a Mamiano di Traversetolo

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Dal 14 marzo al 12 luglio 2020, la Fondazione Magnani-Rocca, col titolo “L’ultimo romantico”, propone un ricchissimo omaggio espositivo al suo Fondatore, e lo fa nella dimora che Luigi Magnani trasformò in una casa-museo sontuosa e sorprendente, la ‘Villa dei Capolavori’ a Mamiano di Traversetolo, nel parmense.

Leggi tutto »

19.02.2020

Flora dolomitica: 50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Flora dolomitica  50 fiori da conoscere nel Patrimonio Unesco

Le 50 specie floristiche più significative delle Dolomiti, con schede, mappe di distribuzione, curiosità e meravigliose immagini, in una fruttuosa collaborazione tra la Fondazione Dolomiti UNESCO e la Fondazione Museo Civico di Rovereto.

Leggi tutto »

18.02.2020

Presentato il libro di Marcello Filotei L'ultima estate

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"

Serata organizzata dalla Fondazione Campana dei Caduti

Presentato il libro di Marcello Filotei "L'ultima estate"
Una serata sul filo dell'emozione quella vissuta ieri presso la Sala degli Specchi di Rovereto.

Leggi tutto »

12.02.2020

Patrizia Laquidara C’è qui qualcosa che ti riguarda

Patrizia Laquidara

Il nuovo live di Patrizia Laquidara, definita dalla critica “un’autrice capace di rinnovare la canzone d’autore” e “una delle voci più intense e liriche della nostra musica cosiddetta leggera”, prende il nome dal suo ultimo album C’è qui qualcosa che ti riguarda, inserito nel maggio 2019 nella cinquina del Premio Tenco come miglior album.

Leggi tutto »

12.02.2020

Martina Galletta in Permette? Alberto Sordi

Martina Galletta

Nell'anno in cui si festeggia un secolo di Federico Fellini, sarà Martina Galletta a dare volto, voce e corpo alla sua amata Giulietta Masina nel film ‘Permette? Alberto Sordi’, coproduzione Rai Fiction – Ocean Productions, di Luca Manfredi con Edoardo Pesce, prossimamente su Rai 1 e al cinema il 24, 25 e 26 febbraio.

Leggi tutto »

10.02.2020

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo

Parole correnti. Vocabolario essenziale contemporaneo 13 febbraio #poliamore a INDUSTRIE FLUVIALI. Il nuovo Ecosistema Cultura di Roma
Giovedì 13 febbraio 2020 ore 18.00-20.00 Industrie Fluviali, Via del Porto Fluviale 35

Leggi tutto »

10.02.2020

ATLANTE DEL GRAN KAN. Autobiografie di una città

L’Atlante del Gran Kan

L’Atlante del Gran Kan è un’occasione attraverso cui il teatro restituisce una comunità a se stessa dopo un lavoro di apertura, di dialogo, di segreti svelati o il dono di un ricordo prezioso che veniva custodito gelosamente nel chiuso del nostro tempio privato.

Leggi tutto »

10.02.2020

Docudì2020 inizio proiezioni dei film in concorso

Docudì2020

Giovedì 13 febbraio terzo appuntamento con Docudì - concorso di cinema documentario, in svolgimento presso il museo d’arte moderna Vittoria Colonna a Pescara.

Leggi tutto »

10.02.2020

Passione e Resurrezione di Cristo nella mostra GAUGUIN, MATISSE, CHAGALL

GAUGUIN, MATISSE, CHAGALL. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani

Oltre 20 opere di Paul Gauguin, Auguste Rodin, Marc Chagall, Georges Rouault, Henri Matisse e di altri protagonisti dell’arte francese a cavallo tra il XIX e XX secolo, provenienti dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani, ripercorrono i temi della Passione,del Sacrificio e della Speranza.

Leggi tutto »

02.02.2020

Da Donatello a Riccio a Padova

A nostra immagine. Scultura in terracotta del Rinascimento DA DONATELLO A RICCIO

A nostra immagine. Scultura in terracotta del Rinascimento DA DONATELLO A RICCIO
Mostra a cura di Andrea Nante e Carlo Cavalli. 
Secoli, dispersioni, furti, indifferenza, vandalismi hanno quasi completamente distrutto o disperso un patrimonio d’arte unico al mondo: le sculture in terracotta rinascimentali del territorio padovano.

Leggi tutto »

01.02.2020

Serena Corsi, Donne di fiume e d'inchiostro

Serena Corsi, Donne di fiume e d'inchiostro

Marta, che insegna matematica e scrive favole per bambini, scopre che quella mattina la madre Clio è uscita di casa ma non è più rientrata. È scomparsa.
I giorni passano, e mentre le ricerche di Clio continuano, Marta ripercorre il loro mezzo secolo di vita di madre e figlia, in un valzer luminoso e dolente che rende conto dell’incedere della Storia, degli angoli ciechi l’una all’altra ma anche delle altezze vertiginose della loro relazione.

 

Leggi tutto »