Ti trovi in:  Inizio > Cultura – Zoran Music. Occhi vetrificati

 

Zoran Music. Occhi vetrificati

Dal 27 gennaio al 2 aprile, il Civico Museo "Revoltella" di Trieste propone al pubblico un nucleo, inedito, di 24 disegni che Zoran Music realizzò nel 1945, mentre era imprigionato a Dachau. L'esposizione, intitolata "Zoran Music. Occhi vetrificati", è promossa dal Comune di Trieste-Assessorato alla Cultura e curata da Laura Carlini Fanfogna.

I disegni inediti di Music da Dachau, al Revoltella

In mostra - come detto - 24 disegni che sono altrettanti urli silenziosi. Fissati a matita o inchiostro sui supporti più disparati: fogli di quaderno, carte di riciclo e persino libri. Per dare forma, e in qualche modo esorcizzare, l'orrore, creando opere d'arte. E, anche per questo, ancor più straordinari. 24 testimonianze su Dachau, in presa diretta da chi vi era deportato, marchiato con il tragico Triangolo Rosso dei deportati politici. 
Testimonianze che nella storia dell'arte possono essere avvicinate a quelle di Goya.

23 dei disegni erano stati "dimenticati" tra i fascicoli d'archivio nella sede dell'ANPI, ANED, ANPPIA e uno nella sede dell'Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia, da cui sono emersi nel luglio del 2016 nel corso di una ricerca che il professor Franco Cecotti, collaboratore dell'IRSML e oggi vicepresidente dell'Associazione Nazionale Ex Deportati-ANED, stava conducendo. 
Oggetto del suo interesse era una cartella contenente ciclostilati e materiali intitolati "Gli italiani in Dachau" del maggio '45. La stessa data era riportata anche su una seconda cartella, contrassegnata come "Disegni campo Dachau", dalla quale sono emersi i disegni di Music. Realizzati appena dopo l'arrivo degli Alleati, quando l'artista sopravviveva nel campo in una sorta di quarantena, sopraffatto dall'angoscia che ancora lo torturava. 

Le 24 opere riunite in mostra facevano parte di un corpus più ampio di pezzi che l'artista in parte donò ai compagni sopravvissuti. Disegni poi andati dispersi. Con la fortunata eccezione del nucleo esposto al "Revoltella". Una volta rientrato in Italia, Music per anni non riuscì a misurarsi con l'angoscioso ricordo del lager. Si dedicò a raccontare l'amata Venezia e i paesaggi dalmati. Sino agli anni Settanta, quando, trascorso un quarto di secolo, riuscì a proporre nella serie "Non siamo gli ultimi", "l'orrido che è insito nell'uomo".
Osservando i cadaveri, a mucchi, a pile, che gli furono compagni a Dachau e che egli fissa nei suoi disegni del '45, si può ben capire l'urgenza di allontanarsi dall'incubo che segnò Music per sempre.
A Dachau era arrivato nel novembre del '44. Quell'anno l'artista, in occasione di una sua mostra veneziana, aveva conosciuto Ivo Gregorc, che faceva parte della Croce Rossa slovena, impegnata nella resistenza contro i nazisti. Il legame di amicizia non sfuggì alle SS di stanza a Venezia che arrestarono Music con l'accusa di collaborazione con gruppi anti tedeschi. Dopo la detenzione a Trieste fu deportato nel lager in Germania dove rimase per sette mesi, fino al giugno 1945. 

"I 24 disegni di Music, vero tesoro d'arte e di storia, dopo l'esposizione resteranno in deposito nelle nostre Collezioni", sottolinea Laura Carlini Fanfogna, curatrice della mostra nonchè direttrice del Servizio Civici Musei e Biblioteche del Comune di Trieste. "E saranno affiancati - spiega - dalla storica videointervista che 20 anni fa l'artista rilasciò in occasione della sua mostra alla Risiera di San Sabba, rievocando quella deportazione a Dachau." 
"Con l'occasione abbiamo voluto anche documentare - così ancora la Carlini Fanfogna - la realtà di quel campo e di altri campi di sterminio, attraverso una selezione di immagini che l'USIS-United States Information Service vi realizzò all'arrivo delle truppe alleate. Sono immagini tratte dalla nostra Fototeca, ricca di quasi 3 milioni di foto e, tra esse, di un corpus di ben 14 mila concesse proprio dall'Usis".


Info e prenotazioni: www.museorevoltella.it

(ulteriori informazioni e immagini presso l'ufficio stampa della mostra: www.studioesseci.net - Sergio Campagnolo, tel. 049-663499, posta: gestione2@studioesseci.net)


COMTS - FS

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

22.09.2018

ROMA FRINGE FESTIVAL 2019

roma fringe festival 2019

Bando aperto per il ROMA FRINGE FESTIVAL 2019 - 7 - 27 gennaio 2019
La Pelanda, Piazza Orazio Giustiniani, 4 (Testaccio, Ex Mattatoio)

Torna a Roma il primo Fringe della penisola, con un nuovo bando di partecipazione rivolto a tutte le compagnie, associazioni e singoli artisti indipendenti e un giuria composta da: Manuela Kustermann, Flavia Mastrella, Antonio Rezza, Duccio Camerini, Valentino Orfeo, Ferruccio Marotti, Giorgio de Finis, Pasquale Pesce

Leggi tutto »

21.09.2018

Castelli d’Aria a Fossombrone con Alessandro Bianconi e Isotta Grazzi

Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Alle 21, nella Chiesa di San Filippo, concerto incentrato sul barocco italiano in collaborazione con
l'associazione musicale "De Antiquo Ordine". Ingresso libero
Domenica 23 settembre a Fossombrone “Castelli d’Aria” con l’organista Alessandro Bianconi e la violinista Isotta Grazzi

Leggi tutto »

19.09.2018

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa a Palazzo Roverella

Arte e Magia Il fascino dell'esoterismo in Europa

Arte e Magia. Il fascino dell'esoterismo in Europa (promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, con il Comune di Rovigo e l'Accademia dei Concordi, a Palazzo Roverella sino al 27 gennaio, a cura di Francesco Parisi) indaga i rapporti tra le correnti esoteriche in voga tra il 1860 e gli anni immediatamente successivi al primo conflitto mondiale, in particolare tra il pensiero magico-irrazionalista e la sua influenza sulle arti figurative europee.

Leggi tutto »

19.09.2018

Sergio Orabona a Castelli d’Aria

Sergio Orabona

Protagonista Sergio Orabona, organista della celebre “Nikolaus Kirche” di Stoccarda. Ingresso libero
Venerdì 21 settembre “Castelli d’Aria” a Cantiano, concerto nella seicentesca Collegiata di San Giovanni

Leggi tutto »

19.09.2018

Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio di Cinzia Migani

Cinzia Migani - Poto by Elisabetta Mandrioli

In tutte le librerie virtuali e fisiche dal primo settembre 2018 è disponibile “Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio”, pubblicato nella collana “Cause e affetti” diretta dalla stessa autrice, Cinzia Migani, per la casa editrice mantovana Negretto Editore.

Leggi tutto »

19.09.2018

Mantegna and Bellini a Venezia

BELLINI, dalla Fondazione Querini Stampalia di Venezia a Londra

"Mantegna and Bellini", la mostra europea dell'anno, è "made in Venice", almeno in parte. 
Ad accogliere i visitatori che dal 1 ottobre affolleranno la National Gallery di Londra per ammirare quella che è la più attesa mostra della stagione in Europa, sarà il "dittico" della Presentazione di Gesù al tempio, di Giovanni Bellini e Andrea Mantegna.

Leggi tutto »

17.09.2018

LaicitàCinema 2018

acma 2018

#LaicitàCinema giovedì 20 settembre la prima proiezione
Rassegna cinematografica nell'ambito del Festival mediterraneo della Laicita' a cura dell’Associazione A.C.M.A.

L’A.C.M.A., Associazione Cinematografica Abruzzese è stata chiamata anche quest’anno a collaborare all’undicesima edizione del Festival mediterraneo della laicità  (www.itinerarilaici.it/undicesima-edizione-2018) che si terrà a Pescara dal 15 settembre al 21 ottobre 2018.

Leggi tutto »

13.09.2018

Epic Fail #1 PreCario Diario

PreCario Diario

Dopo Principesse e Sfumature - Vincitore Roma Fringe Festival, Coppa Solinas Roma Comic Off 2017 e tra le 100 eccellenze creative del Lazio 2018 - Valdrada Compagnia Teatrale torna con un
nuovo debutto al Teatro Lo Spazio il 21 e il 22 settembre 2018

Leggi tutto »

12.09.2018

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13-14 ottobre 2018 3a FESTA TRANSFRONTALIERA

LO PAN NER - Il Pane Delle Alpi - 13_14 ottobre 2018  3A FESTA TRANSFRONTALIERA

Le eccellenze dell’enogastronomia valdostana in vetrina al Marché au Fort, 14 ottobre 2018

L’Assessorato dell’Agricoltura e Ambiente della Regione autonoma Valle d’Aosta informa che la manifestazione Marché au Fort, organizzata in collaborazione con la Chambre Valdôtaine, il Comune di Bard e l’Associazione Forte di Bard, si svolgerà domenica 14 ottobre, dalle ore 9.30 alle 18, tra le mura del borgo medievale e del Forte di Bard.

Leggi tutto »

11.09.2018

emigres 2.0 valdostani nel mondo

emigres 2.0 valdostani nel mondo

Giovedì prossimo 13 settembre la presentazione del volume Émigrés 2.0, valdostani nel mondo

La Presidenza della Regione e l’Assessorato dell’Istruzione e Cultura informano che, giovedì 13 settembre alle ore 17, sarà presentato al pubblico presso la Biblioteca regionale ad Aosta il volume  Émigrés 2.0, valdostani nel mondo, scritto da Michela Ceccarelli ed edito da Musumeci Editore. Interverranno il Presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, l’Assessore all’Istruzione e Cultura, Paolo Sammaritani, l’autrice, Michela Ceccarelli e l’editore, Paolo Musumeci. 

Leggi tutto »

11.09.2018

Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy

proibisco ergo sum

Giovedì 13 settembre  h 18:30,  EMPATIA bar e libri Via G. Milli, 4 – TERAMO in collaborazione con Cellula Coscioni Abruzzo presenta il libro  Proibisco ergo sum. Dall'embrione al digitale, divieti e proibizioni made in Italy (Fandango) con la partecipazione dei curatori Filomena Gallo e Marco Perduca modera l'incontro Carlo Troilo

Leggi tutto »

11.09.2018

La Banda Grossi. Una storia vera quasi dimenticata -di Claudio Ripalti

Banda Grossi

Riconosciuto di interesse storico – culturale dal MIBAC, ripropone tra realtà e fiction la vicenda di
brigantaggio e avventura che vide protagonisti Terenzio Grossi ed un gruppo di fuorilegge
“La Banda Grossi”, uscirà il 20 settembre nelle sale italiane il film girato nella provincia di Pesaro e Urbino

 

Leggi tutto »