Ti trovi in:  Inizio > Convegni – Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

 

CONVEGNI

 

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Da venerdì 25 novembre 2017 e fino al 7 gennaio 2018, sarà possibile inebriarsi della magica atmosfera di un tipico villaggio alpino nel cuore della città di Aosta a ridosso del suggestivo sito archeologico del Teatro Romano: è il Marché Vert Noël.  

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Marché Vert Noël

#natalevalledaosta

 

Il Teatro Romano si illumina con i colori del Natale

Il pubblico potrà scoprire, in questa nona edizione del mercatino di Natale della città di Aosta, particolarmente apprezzato non solo a livello nazionale, piazzette illuminate a festa e angoli sapientemente addobbati, visitando gli oltre 50 chalet che propongono oggetti tipici della tradizione valdostana e degustando i prodotti enogastronomici DOC e DOP: una grande vetrina delle eccellenze della Valle d’Aosta!

 

La cerimonia d’inaugurazione alla presenza delle Autorità regionali e comunali, che si terrà venerdì 24 novembre 2017, alle ore 18.00, all’interno dell’area archeologica del Teatro Romano di via Porta Praetoria, darà il via, con il tradizionale taglio del nastro, all’edizione 2017 del Marché Vert Noël. In occasione dell’appuntamento di apertura si esibiranno la Banda Musicale del Comune di Aosta, diretta dal Maestro Rocco Papalia, il gruppo Tintamaro di Cogne e la cantante Naif.  Sostengono l’iniziativa, organizzata dalla Regione, dal Comune di Aosta, dall’Office du Turisme e dalla Chambre valdôtaine, l’Adava, la Confcommercio, Skyway Monte Bianco e Pila Snowland.

 

Quello con il Marché Vert Noël – dichiara la vicesindaco con delega alle Attività produttive e allo Sviluppo economico,Antonella Marcoz - è ormai uno degli appuntamenti più importanti e attesi in tutta la Regione, secondo solo alla Fiera di Sant’Orso come capacità di attrarre flussi turistici in città. Da questo punto di vista, la manifestazione rappresenta una scommessa vinta in pieno, giunta ormai a festeggiare la decima edizione, che non avrebbe mai potuto raggiungere la dimensione attuale senza la collaborazione dei diversi soggetti che partecipano alla sua organizzazione, in primis l’Amministrazione regionale. I mercatini di Natale di Aosta rappresentano anche una significativa opportunità per il tessuto economico cittadino, non solo per gli espositori, ma per tutti gli operatori del centro storico, commercianti e albergatori, per le cui attività il Marché Vert Noël fa da straordinario volano, generando un effetto positivo che si protrae ben oltre il periodo delle festività natalizie e di fine/inizio d’anno.

 

Valorizzare Marché Vert Noël significa soprattutto creare una sorta di rete identitaria, legata alle eccellenze della nostra Regione che si ritrovano in questa occasione tutte insieme a promuovere la nostra comunità e i nostri prodotti, dichiara il Presidente della Regione, Laurent Viérin. La scelta di ospitare questa manifestazione nel luogo simbolo del nostro patrimonio culturale significa che è proprio dalla cultura che vogliamo e dobbiamo partire per rappresentare in Italia e all’estero le potenzialità della nostra Regione, che nella sua naturale vocazione turistica può trovare uno degli elementi per potenziare la propria economia in un momento in cui riteniamo si debba riscoprire il gLocale, ovvero la valorizzazione del particolarismo nel panorama della globalizzazione.

Grazie al lavoro corale di tutte le strutture che hanno partecipato alla realizzazione del Marché Vert Noël, attrattive turistiche e culturali si fondono, in questo magico contesto, con la tutela dell’ambiente e di coloro che lo abitano. Un’offerta così vasta, sia in termini di prodotti enogastronomici DOC e DOP e di artigianato di qualità che di proposte culturali, è possibile solo grazie alla sinergia messa in campo da tutti coloro che hanno collaborato con un unico scopo: rendere indimenticabile questo Natale per tutti, valdostani e turisti.

 

Il Marché Vert Noël – dichiara l’Assessore al Turismo, Aurelio Marguerettaz - così come le altre proposte sul territorio rappresentano la volontà dell’Amministrazione di allargare l’offerta turistica in un periodo di forte affluenza, presentando la Valle d’Aosta non solo dal punto di vista sciistico, ma anche proponendo l’ampio patrimonio culturale, enogastronomico e tradizionale.

I turisti che sceglieranno la nostra Regione avranno a disposizione un’ampia scelta di opportunità in grado di rendere il soggiorno piacevole e soprattutto ricco di eventi, in grado di accontentare sia gli amanti dello sci, ma anche le famiglie. In questa direzione il Natale ad Aosta, Châtillon e Bard costituirà un ottimo veicolo promozionale.

L’offerta così variegata è resa possibile grazie alla sinergia che si è creata tra l’Amministrazione regionale, il Comune di Aosta e i diversi soggetti che a vario titolo sono intervenuti per realizzare un prodotto Valle d’Aosta accattivante e capace di rispondere alla molteplici esigenze.

 

Il Marché Vert rappresenta anche per l'Assessorato delle Attività produttive - spiega l'Assessore Jean-Pierre Guichardaz - un momento importante per presentare ai tanti turisti che frequentano la nostra Regione nel periodo natalizio, le eccellenze dell'artigianato di tradizione. Per questo motivo, abbiamo pensato a diversi momenti in cui alcuni maestri artigiani effettueranno lavorazioni dal vivo e spiegheranno al pubblico il significato della tradizione artigiana in Valle d'Aosta. In questo modo, il Marché Vert si inserisce pienamente in un percorso di avvicinamento e di promozione della Fiera di Sant'Orso, che avrà luogo a fine gennaio.

 

Il ruolo che ricopro mi porta inevitabilmente a sottolineare gli aspetti culturali che il Marché porta con sé, inserendosi all’interno delle linee di valorizzazione del patrimonio dei beni culturali valdostani perseguite in questi anni dall’Assessorato Istruzione e cultura, dichiara l’Assessore Emily Rini. In primo luogo perché i Mercatini di Natale vengono proposti nella suggestiva cornice dell’area archeologica del Teatro Romano, monumento simbolo della città, creando un forte connubio tra storia, cultura e tradizione, mentre poco oltre la Porta Praetoria, grazie alla collaborazione con la Chambre Valdôtaine,  si tingerà con i colori natalizi. Durante tutto il periodo dei mercatini saranno, inoltre, proposte dagli operatori del settore visite guidate alla scoperta della città romana, medievale e dell’Area megalitica di Saint-Martin-de Corléans, all’interno della quale la Soprintendenza proporrà sabato 9 e 16 dicembre inedite performances artistiche con prenotazione obbligatoria.

 

Con soddisfazione presentiamo questa edizione di Marché Vert Noël, con un nuovo allestimento curato, anche questo anno, dall'Assessorati dell’Agricoltura, dichiara l’Assessore Alessandro Nogara. Un allestimento del quale siamo particolarmente orgogliosi perché frutto del grande  lavoro delle nostre strutture e delle squadre forestali: ringrazio tutti per l'impegno profuso. Con questo allestimento abbiamo contribuito alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico della nostra regione e in modo particolare della città di Aosta.

 

Confcommercio e La Chambre Valdôtaine abbelliranno le vie della cittadina, da Piazza Arco d'Augusto a Piazza della Repubblica con 500 abeti vestiti a festa; verrà, inoltre, proposta la seconda edizione del concorso dedicato ai commercianti, dal titolo Natale Aostano, che quest’anno offre anche al pubblico la possibilità di votare, dal 1° al 29 dicembre, la vetrina più meritevole sulla pagina facebook di @Commerciantiinfesta. Il regolamento è pubblicato sul sito www.ascomvda.it

 

Come per gli scorsi anni, anche l’Adava - Federalberghi Valle d’Aosta, l’Associazione degli Albergatori e Imprese turistiche della Valle d’Aosta- contribuisce all’animazione della città di Aosta. Nel periodo dei mercatini di Natale,  tutte le domeniche sarà infatti possibile visitare il capoluogo valdostano accompagnati da guide disponibili in lingua italiana e francese, senza alcuna prenotazione: il ritrovo è previsto alle ore 10.00 in Piazza Arco d’Augusto, in corrispondenza del Platano monumentale e del Totem realizzato da Bobo Pernettaz e Piero Nigra. Per questa specifica iniziativa sono previste delle riduzioni riservate ai soli ospiti che soggiorneranno nelle strutture ricettive associate Adava (0-6 anni: gratis; 6-18 anni: 4 euro; >18 anni:  8 euro).

In orario preserale, si lascerà spazio alla Musica itinerante in Città, con animazioni nel centro storico della città che coinvolgeranno sia le bande musicali che i gruppi folkloristici valdostani.

In collaborazione con l’Associazione valdostana maestri di sci e con la Chambre valdôtaine, venerdì 8 dicembre, a partire dalle ore 18.30, l’Adava organizza la Festa di inizio della stagione invernale nelle vie del centro di Aosta,

Con la collaborazione delle Guide turistiche e della Fédérachon valdôtena di teatro popolare, torna anche PromeROIS: sabato 6 gennaio 2018, a partire dalle ore 17.30, l’evento in notturna darà la possibilità di scoprire le ricchezze del patrimonio culturale di Aosta. Quest’evento è legato alle festività natalizie e ricorda il tradizionale arrivo dei Re magi con i doni per Gesù bambino: ogni partecipante dovrà infatti portare un regalo del valore di 1 euro da scambiare con le altre persone. Infine, un’estrazione assegnerà ai fortunati importanti premi.

 

Il Marché Vert Noël apre al pubblico gratuitamente dal 25 novembre 2017 al 7 gennaio 2018 con il seguente orario : dal lunedì al venerdì e la domenica, dalle ore 10.00  alle 20.00 e il sabato dalle ore 10.00 alle ore 23.00.

Nei giorni 7 e 8 dicembre 2017, l’apertura è prevista dalle ore 10.00 alle 23.00 mentre domenica 25 dicembre 2017 e 1° gennaio 2018  dalle ore 16.00 alle 20.00.

 

Fonte: Presidenza della Regione – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste
Ufficio stampa - Bureau de presse
T. 0165 27 32 00 - 32 90
F. 0165 27 34 02
u-stampa@regione.vda.it
www.regione.vda.it

 

 

 

 

 

 

Ultimi aggiornamenti:

15.04.2018

A Pienza l'arte ideale di Luciano Regoli

L'ideale perfezione di Pienza, patrimonio UNESCO nel cuore della Val d'Orcia, è il naturale palcoscenico per un'importante mostra di Luciano Regoli, l'artista che ha fatto del contrasto all'asserita "Morte della Pittura Figurativa" la sua missione. L'esposizione vedrà anche la presenza di una selezione di opere dei suoi allievi appartenenti alla Scuola dell'Elba, da lui fondata.

Leggi tutto »

14.04.2018

THE HARVEST - IL RACCOLTO di Andrea Paco Mariani

Il documentario The Harvest, del regista Andrea Paco Mariani, racconta la condizione di sfruttamento in cui versano i membri della comunità Sikh dell'Agro Pontino, impiegati come braccianti agricoli e costretti a subire violenze e vessazioni sul posto di lavoro da parte dei caporali.

Leggi tutto »

14.04.2018

Piera degli Esposti con ABC

È Roma la seconda tappa di A Spasso con ABC, Progetto Scuola promosso da Regione Lazio con Roma Capitale che il 16 aprile 2018 porterà gli studenti degli istituti superiori di Roma e del Lazio a rileggere la Capitale nella sua trasformazione avvenuta nel corso dei tempi.

Leggi tutto »

04.04.2018

Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici

“Mi prende d’amore una forma” è la seconda raccolta poetica di Nadia Alberici, edita nel 2018 in coedizione tra Negretto Editore e Gilgamesh Edizioni. La prima silloge, “Terre incolte” è stata pubblicata nel 2015 da Gilgamesh Edizioni.

Leggi tutto »

04.04.2018

KANDINSKY->CAGE chiuse i battenti

A Palazzo Magnani, KANDINSKY->CAGE si conferma la mostra dei record e dell'eccellenza. 
KANDINSKY->CAGE chiuse i battenti con all'attivo poco meno di 42 mila visitatori. Un numero che segna un record.
La Fondazione Palazzo Magnani si dichiara davvero soddisfatta per la scommessa qualitativa vinta con questa mostra. 

Leggi tutto »

04.04.2018

Il giro del mondo in cinquanta film

Saison Culturelle 2017/2018- Il giro del mondo in cinquanta film. Programma di aprile e maggio 2018
L’Assessorato dell’Istruzione e cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica la programmazione dei film per i mesi di aprile e maggio 2018 della rassegna Il giro del mondo in cinquanta film, organizzata nell’ambito della Saison Culturelle 2017/2018 al Théâtre de la Ville

Leggi tutto »

02.04.2018

Michael Braungart il 5 aprile a Padova per Segnavie

Giovedì 5 aprile, all'Auditorium dell'Orto Botanico (ingresso da Prato della Valle), Michael Braungart intervistato da Gabriele Beccaria, sarà protagonista dell'ottava edizione di "Segnavie", il fortunato format di incontri e confronti ideato e realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. "Il mondo non è usa e getta. Dalla culla alla culla: il cerchio della vita" è il tema, assolutamente d'attualità, dell'incontro.

Leggi tutto »

01.04.2018

Artingegna 2018

Procedono a ritmo serrato i lavori di allestimento per l’edizione 2018 del festival dell’artigianato trentino. Venerdì 6 aprile l’inaugurazione. Oltre 200 fra imprese ed enti coinvolti nella manifestazione

Leggi tutto »

28.03.2018

Francis Salina sulla cresta dell’onda radiofonica

Il cantante abruzzese Francis Salina sulla cresta dell’onda radiofonica. Dal 2 aprile al 6 maggio in onda sulle radio nazionali e internazionali

Leggi tutto »

28.03.2018

LDM – Ladri di Merende: Il Branco, Le Larve, Folcast, Flora

LDM – Ladri di Merende. La fabbrica della musica, incubatore di creatività under 30 di Roma apre le porte. Una sfida dalla periferia della capitale

Leggi tutto »

27.03.2018

Il divenire della filosofia in François Zourabichvili a cura di Cristina Zaltieri

In libreria Il divenire della filosofia in François Zourabichvili a cura di Cristina Zaltieri, edito da Negretto Editore

“Fin dove è possibile che una identità regga l’incalzare degli eventi, quando e come può finire per spezzarsi?” ‒ François Zourabichvili

Leggi tutto »

22.03.2018

Mostra di Nicola Magrin. La traccia del racconto

L’esposizione di Aosta, curata da Daria Jorioz, presenta circa settanta acquerelli su carta di piccole, medie e grandi dimensioni, realizzati tra il 2009 e il 2018, che ripercorrono i temi salienti dell’artista: il percorso interiore dell’uomo e il suo rapporto con la natura selvaggia, la raffigurazione dei boschi e degli animali selvaggi, la montagna e i paesaggi notturni.

Leggi tutto »